Borussia Dortmund, il nuovo sponsor fa discutere: è un’azienda che produce armi

Il club tedesco ha siglato un accordo con la società tecnologica e impegnata nell’industria bellica Rheinmetall, immediate le reazioni di dissenso

di GIANLUCA SEPE -
29 maggio 2024
Rheinmetall è il nuovo sponsor del Borussia Dortmund

Rheinmetall è il nuovo sponsor del Borussia Dortmund

Dortmund, 29 maggio 2024 – Nuovo discusso sponsor per il Borussia Dortmund. Si tratta di Rheinmetall, società tecnologica e produttrice di armi con sede a Dusseldorf che entra nel mondo del calcio proprio sulle maglie del BVB. L’accordo ha subito sollevato un polverone e sul tema è intervenuta anche la Società tedesca per la pace che ha criticato aspramente l’intesa tra l’azienda produttrice di armi, accusata di arricchirsi “armando le dittature”.

Al coro di dissenso si sono aggiunti poi tanti tifosi che hanno commentato l’annuncio della partnership tra il Borussia Dortmund e Rheinmetall sui social: c’è chi ha scritto su X "dovreste vergognarvi" e chi ha osservato che "vendere il tuo disgustoso guadagno come difesa della 'nostra democrazia' è un'ipocrisia intrinseca". Alcuni si sono anche domandati se l’accordo fosse "compatibile con i valori del club". Tra i commenti è comparso poi anche un video satirico mostrava un pallone da gioco consegnato da un carro armato. L’accordo siglato dall’azienda impegnata nel settore bellico e BVB frutterà ai gialloneri finalisti di Champions League un assegno a sette cifre anche se il logo di Rheintmetall non comparirà direttamente sulle divise di gioco del club allenato da Edin Terzic: si tratterà infatti di uno sponsor configurato come “Champion Partner” e godrà di ampi diritti pubblicitari, con lo stemma dell’azienda che troverà invece spazio sui cartelloni durante la preparazione alla finale di Wembley in programma sabato contro il Real Madrid.

"La sicurezza e la difesa sono pilastri fondamentali della nostra democrazia. Ecco perché riteniamo che sia la decisione giusta esaminare molto da vicino il modo in cui proteggiamo questi pilastri", ha dichiarato l'amministratore delegato del Dortmund Hans-Joachim Watzke in un comunicato del club. "Soprattutto oggi, che vediamo ogni giorno come la libertà debba essere difesa in Europa. Dovremmo fare i conti con questa nuova normalità. Attendiamo con impazienza la partnership con Rheinmetall e, come Borussia Dortmund, ci apriamo consapevolmente al dialogo". Per la società produttrice di armi si tratterà dell’esordio nel mondo del calcio ma non di un debutto assoluto nello sport visto che è già al fianco del club di pallamano Bergischer HC di Solingen vicino a Düsseldorf. Dall’inizio della guerra in Ucraina, le sue azioni sono salite vertiginosamente di valore con un aumento del 500% con la possibilità di accedere ad un fondo speciale destinato all'esercito tedesco da cui potrà attingere circa 30 miliardi di euro. Un accordo che sarà comunque destinato a far parlare di sé a lungo, con la guerra e il calcio che oggi, ancor più di prima, sono concetti così antitetici.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su