Calcio a 5, azzurri in campo

La Nazionale domani a Faenza con la Spagna per un posto al Mondiale

19 dicembre 2023
Calcio a 5, azzurri in campo
Calcio a 5, azzurri in campo

E’ in programma domani alle 18.30 al PalaCattani la sfida tra le nazionali di calcio a 5 di Italia e Spagna, ultimo match di qualificazione valevole per un posto nella Coppa del mondo in programma l’anno prossimo in Uzbekistan. Una sfida decisiva per l’Italia, che non batte le Furie rosse dal 2005: oltre a dover sconfiggere gli iberici, due volte campioni del mondo, gli azzurri dovranno tenere gli occhi sulla contemporanea performance della Slovenia, augurandosi che la nazionale alpina non vinca o che, anche in caso di vittoria, la differenza reti non volga a suo favore. "Noi ci crediamo – commenta il capitano azzurro Carmelo Musumeci, autore di una rete contro la Slovenia – sappiamo qual è il nostro valore, metteremo tutto in campo". Ottimista anche il ct Massimiliano Bellarte, ansioso di riportare l’Italia al mondiale dopo otto anni: "Il nostro è stato un percorso lungo, che domani potrebbe trovare il suo giusto coronamento. Lo spettacolo di sicuro non mancherà". Se qualificata, l’Italia raggiungerebbe così le altre nazionali che già hanno staccato il pass per il mondiale: la Spagna, già vincitrice del girone, ma anche Portogallo, Francia, Nuova Zelanda, Kazakistan e l’ospitante Uzbekistan (cui si aggiungeranno i team nordamericani, sudamericani e africani). Per Faenza il match con la Spagna segna il ritorno in città della nazionale di calcio a 5 dopo l’amichevole del 2019 con la Romania: "quello però era un incontro amichevole, di tutt’altro livello – commentano il sindaco Massimo Isola e l’assessora allo Sport Martina Laghi –, questo invece sarà un incontro valevole per la Coppa del mondo. Crediamo molto in appuntamenti di livello globale come questo, o come il Tour de France che passerà di qui l’anno prossimo".

Anche per questo motivo quello in calendario domani potrebbe non essere l’unico incontro di vertice a Faenza nel mondo del calcio a 5: "l’Italia intende organizzare nel 2025 quella che sarebbe la prima Coppa del mondo femminile – ha spiegato il presidente della Divisione Calcio a 5 Luca Bergamini – e se la decisione della Fifa dovesse cadere su di noi l’Emilia Romagna sarà certamente della partita. Qui troviamo sempre passione e competenza". Bergamini ha sottolineato la volontà di tornare a Faenza anche in ragione del duro colpo infertole dall’alluvione: "La nostra è una disciplina sociale, per dna – ha proseguito Bergamini –. Siamo il calcio della strada, fatto nella strada, dal quale talvolta sbocciano i talenti che maturando approdano al calcio a 11. Per questo teniamo molto alla possibilità del doppio tesseramento per i giovanissimi". L’incontro con la Spagna, a ingresso gratuito, sarà trasmesso anche in diretta su RaiSport.

Filippo Donati

Continua a leggere tutte le notizie di sport su