Calcio Eccellenza. Allarme Lanciotto, così non va. Novelli: "Siamo però fiduciosi»

Le ultime quattro sconfitte di fila su nove subite in 18 gare fin qui giocate del girone "A" di Eccellenza,...

23 gennaio 2024
Allarme Lanciotto, così non va. Novelli: "Siamo però fiduciosi"
Allarme Lanciotto, così non va. Novelli: "Siamo però fiduciosi"

Le ultime quattro sconfitte di fila su nove subite in 18 gare fin qui giocate del girone "A" di Eccellenza, per il Lanciotto Campi pesano come un macigno. Quattro battute d’arresto (Fucecchio, Pro Livorno Sorgenti, Zenith Prato e Tuttocuoio) che hanno annullato quelle preziose vittorie iniziali, facendo scivolare il Lanciotto Campi sotto la linea di galleggiamento della classifica, ora mettono in agitazione tutto il sodalizio rossoblù del presidente Giancarlo Cerbai.

Che cosa sta succedendo alla squadra campigiana?

"Sapevamo che avremmo avuto difficoltà affrontando questo girone A di Eccellenza – puntualizza il direttore generale della Lanciotto, Maurizio Novelli – con 18 giocatori esordienti per la categoria. E’ vero non stiamo attraversando un buon momento, ma siamo fiduciosi di poter ritrovare freschezza e tutta quella determinazione necessaria per riprendere a fare punti".

L’allenatore Riccardo Secci rischia?

"Assolutamente. Ha tutta la nostra stima, va avanti con assoluta tranquillità. Nelle ultime due prestazioni, contro lo Zenith e con il Tuttocuoio pur giocando benissimo, non meritavano di perdere. Contro lo Zenith c’è stata la mano dell’arbitro che non ci ha dato quello che meritavamo, mentre sul campo della capolista Tuttocuoio che probabilmente vincerà il campionato, abbiamo perso per 1-0".

Quali sono le regole per uscire da una situazione del genere?

"Di giocare con la stessa intensità con cui abbiamo affrontato l’intera partita con la Zenith e Tuttocuoio. La squadra ha lo stesso tasso tecnico delle formazioni di centro classifica. Se riusciamo a superare le prossime gare impegnative, Cuoiopelli, Massese e Perignano, avremo un prosieguo più alla nostra portata. Nonostante la sconfitta con il Tuttocuoio, ai ragazzi ho fatto i complimenti: è così che dobbiamo giocare".

Giovanni Puleri

Continua a leggere tutte le notizie di sport su