Calcio giovanile. Avane, una vittoria su tutti i fronti. Il 2010 brilla in campo e fuori

L'Avane vince il girone I provinciale dei Giovanissimi B Under 14 dopo uno spareggio sofferto a Sesto Fiorentino. Una vittoria storica dopo oltre 30 anni, frutto di un gruppo forte e unito sia in campo che fuori.

21 marzo 2024
Avane, una vittoria su tutti i fronti. Il 2010 brilla in campo e fuori

Il gruppo classe 2010 dell’Avane, che ha vinto il girone I della seconda fase

C’è voluto uno spareggio in quel di Sesto Fiorentino per decretare il vincitore del girone I provinciale della seconda fase del campionato Giovanissimi B Under 14. E alla fine l’ha spuntata l’Avane. "Una soddisfazione immensa perché credo sia più di 30 anni che non vincevamo un titolo che non fosse un torneo breve", commenta il diesse del Settore Giovanile Carlo Zani. Un successo, certo sofferto, ma ancor più bello per come è maturato dopo aver chiuso la classifica appaiati con il Vicchio a quota 21 punti. "Avanti 2-0, siamo andati sotto 2-3, prima di pareggiare ancora a 5 minuti dalla fine dei tempi regolamentari – prosegue Zani –. Nei supplementari poi loro hanno colpito una traversa e subito dopo noi abbiamo siglato il definitivo 4-3". Per l’Avane doppietta di Apruzzese e gol di Piccini e Lupi. "Sapevamo che questo era un buon gruppo, non in grado magari di competere nella prima fase dove ci sono squadre molto più blasonate ed attrezzate – continua il diesse –, ma che poteva dire la sua nella seconda, dove i gironi sono più equilibrati. Non ci immaginavamo però di poter vincere".

Oltre a trionfare in campo, però, i classe 2010 dell’Avane hanno vinto soprattutto fuori, dimostrandosi un gruppo forte e unito, in cui ognuno è consapevole dei propri mezzi e del suo ruolo all’interno dello spogliatoio. "Questa è la cosa più bella perché nessuno, anche chi magari ha giocato meno si è mai lamentato e tutti sono migliorati tanto da novembre ad ora – insiste Zani –. Gli stessi genitori sono eccezionali ed hanno fatto gruppo a loro volta. Gran merito è stato di mister Roberto Del Tito e del suo vice Simone Tavanti, che hanno proseguito al meglio il lavoro di Luigi Villagran, oltre che della grande disponibilità dei dirigenti Gianni Ammannati, Angelo Del Vicario e Simone Turrisi. Questa la rosa: Diego Ammannati, Diego Apruzzese, Matteo Biancalani, Giosuè Bianconi, Rayan Bouhffa, Tommaso Calugi, Francesco Del Vicario, Evidence Ekhator, Cecil Ferretti, Daniele Fortini, Gennaro Gialone, Giovanni Guarducci, Rami Keriker, Tommaso Lupi, Manuel Lucarelli, Matteo Manetti, Riccardo Mariniello, Nizar Miftah, Folco Piccini, Tommaso Rossi, Federico Sacchetta, Amin Saghroune, Cristian Sosa, Niccolò Tonveronachi, Antonio Travia, Samuele Turrisi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su