Calcio In Seconda categoria Carrarese Giovani-Fivizzanese. Prima contro seconda per chiudere l’anno

Domani, la Carrarese Giovani e la Fivizzanese si affronteranno nell'ultima giornata di Seconda Categoria. Entrambe puntano al titolo di campione d'inverno, ma dovranno lottare a denti stretti per raggiungere il risultato.

22 dicembre 2023
Prima contro seconda per chiudere l’anno
Prima contro seconda per chiudere l’anno

In Seconda categoria va in scena domani (ore 14.30) l’ultima giornata del 2023. Ma si tratta del recupero della decima di andata che fu annullata a causa dell’alluvione che ha ’invaso’ diverse province della regione. Il turno, manco a farlo apposta, manda in onda il big match Carrarese Giovani-Fivizzanese, vale a dire la prima e la seconda della classe: la Carrarese Giovani ha 29 punti e insegue a due lunghezze la Fivizzanese (31). Il match non è certo decisivo ma è molto importante. Entrambe puntano al titolo di campione d’inverno, tradizionalmente propedeutico al salto di categoria. Il match si presenta come una sfida di assoluto interesse tecnico-tattico per entrambe e di rilevante importanza per le reazioni a catena che il suo esito susciterà ai piani nobili della classifica. "Sono d’accordo nel definirla una partita molto importante ma non decisiva ai fini del risultato finale – afferma il tecnico della Fivizzanese Davide Duchi – proprio perché viene dopo una nostra vittoria per certi aspetti straordinaria. Importante per noi sarà trovare il giusto approccio a una gara che non deve illuderci, perché contro ci troveremo una squadra che si è notevolmente migliorata nel mercato di dicembre: la loro classifica parla chiaro, non possono perdere, perché come noi mirano a laurearsi campioni d’inverno. Fate voi".

"Statene certi – attacca il ds della Carrarese Giovani Marco Vacca – che in campo ci saremo anche noi. Sappiamo tutti che ci troveremo di fronte un rivale ostico, temibile e ricco di temperamento. Affrontiamo una squadra che già conosciamo per averla affrontata in Coppa. Una sorta di leone indemoniato, convinto di farci a polpette. Il nostro tecnico non adatterà uno schieramento in funzione dell’avversario, casomai potrebbe farlo in corso d’opera. Tutti sanno che non sarà possibile abbassare la guardia, dovremo lottare a denti stretti per chiudere bene l’anno".

Ebal.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su