Calcio serie D: dopo il successo contro il Fanfulla i playoff sono ancora raggiungibili, ma bisogna correre forte. Il 7 aprile c’è il Corticella. D’Amore: "Facciamo più punti possibile»

La vittoria della Imolese contro il Fanfulla porta sollievo e speranza per i playoff. D'Amore chiede massimo impegno ai suoi giocatori per raggiungere l'obiettivo. Prossimo ostacolo: il derby con il Corticella.

30 marzo 2024
D’Amore: "Facciamo più punti possibile"

Gianni D’Amore sorride (Isolapress).

La sorpresa più gradita nell’uovo di Pasqua rossoblù, una bella vittoria nello scontro diretto col Fanfulla, battuto e superato in classifica. Un successo scacciacrisi che toglie un po’ di quell’amarezza lasciata dai risultati delle settimane precedenti, che hanno messo un ulteriore freno alla corsa per i playoff. Quei playoff che aritmeticamente restano ancora raggiungibili, anche se per toccarli realmente con mano servirà un’impresa non da poco, ovvero assorbire otto lunghezze di ritardo in appena cinque giornate. D’Amore non fa calcoli, ma si augura che da qui al 5 maggio – giorno dell’ultima di campionato – i suoi diano tutto ciò che gli è rimasto in corpo, tra voglia, impegno ed energia, per chiudere in crescendo la stagione. "Siamo sotto media e dobbiamo solo cercare di fare il meglio possibile, potenzialmente 15 punti, perché nessuna squadra è imbattibile, così racconta questo campionato. Possiamo vincere contro chiunque e perdere da chiunque, come ci è capitato diverse volte: bisogna soltanto pensare a far bene – commenta D’Amore –. Quando giochiamo in scioltezza e serenità riusciamo a esprimere il meglio di noi stessi, era da un po’ che non riuscivamo a farlo, ma nel secondo tempo ci siamo finalmente riusciti, prendendo coraggio e qualche responsabilità in più. E’ stata la risposta che ci voleva, dopo un primo tempo giocato in maniera lenta e macchinosa". Una buona Imolese, quella vista al Galli dove Gulinatti e soci sono ancora imbattuti nel 2024, soprattutto nei secondi 45 minuti, come ribadito dal tecnico romagnolo. E anche gli episodi, questa volta, hanno girato dalla parte giusta.

"Il loro palo colpito nel primo tempo avrebbe potuto cambiare la partita: subire gol in quel momento avrebbe potuto condizionare non poco la gara. Come tante volte ci è andata male, col Fanfulla l’episodio è girato a nostro favore, poi, siamo stati bravi a prendere l’inerzia del match". Meno otto dai playoff e +10 sulla zona calda, anche se la salvezza è un obbiettivo che D’Amore era certo che i suoi avrebbero potuto raggiugere senza patemi. "Non era un obiettivo che avevo in testa, ora bisogna solo pensare a far più punti possibili". Al Biavati, domenica 7 aprile, c’è il derby con il Corticella. Primo step da non fallire verso i playoff.

Giovanni Poggi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su