Carpi. Cortesi adesso fa la differenza. Biancorossi in lutto per Forghieri

Il fantasista 25enne era dato per sicuro partente. Poi ha mostrato il motivo. per cui la società lo ha voluto. .

18 dicembre 2023
Cortesi adesso fa la differenza. Biancorossi in lutto per Forghieri
Cortesi adesso fa la differenza. Biancorossi in lutto per Forghieri

Un paio di settimane fa era dato sicuro partente dopo un inizio di stagione con qualche lampo (l’unico gol al San Marino) e tante ombre di discontinuità. Poi Matteo Cortesi (nella foto) ha deciso di prendersi la scena da par suo, facendo capire perché in estate il Carpi l’ha voluto a tutti i costi. Dopo le magie del primo tempo di Forlì (col palo cha preceduto il gol annullato a Sall), il fantasista classe ’98 ha letteralmente incantato sabato con l’Imolese, infilata da 2 reti del giocatore nato a Ravenna (l’ultima doppietta era datata aprile 2022 con la maglia del Mezzolara) e dall’assist per il 3-1 di Saporetti dopo slamo alla Tomba in area. Una prestazione da top player che fa in questo momento dell’ex Lentigione l’asso nella manica di un attacco che è da tempo il miglior del girone e che con 32 reti segnate in 16 gare viaggia da inizio anno a 2 di media a gara, grazie anche ai 9 centri di Saporetti e ai 6 di Sall. Una chiave decisiva nella rincorsa al primo posto, a patto che il Carpi sistemi la difesa che con 20 reti incassate è ancora sopra al gol subito di media a gara.

POSTICIPI. Le uniche due gare della penultima giornata di andata in D giocate ieri hanno fatto sorridere il Carpi. Il Lentigione, che era pari ai biancorossi, ha perso in casa 1-0 col Fanfulla, mentre il San Marino secondo è stato fermato sull’1-1 dal Prato in casa e così rimane a +3 su Calanca e compagni. Questa la nuova classifica: Ravenna 33, San Marino 30, Corticella e Forlì 28, Carpi, Lentigione e Pistoiese 27, Imolese e Fanfulla 24, Aglianese e sammaurese 21, Prato 20, Sant’Angelo e Sangiuliano 19, progresso 16, Mezzolara 12, Certaldo 11, Borgo 11.

LUTTO. Il Carpi piange Bruno Forghieri, difensore carpigiano che ha vestito 119 volte con una rete (al Sassuolo nel derby) la maglia biancorossa. Molto conosciuto in città per aver gestito a lungo l’edicola di viale Carducci (di fianco al cinema Capitol), aveva debuttato nel gennaio del 1968 in D con mister Sentimenti da terzino, poi era diventato libero giocando 8 stagioni fino al giugno del 1975. Forghieri lascia la moglie Simona, la figlia Serena e il fratello Tommaso. I funerali si svolgeranno oggi alle 16 partendo dalla casa funeraria Terracielo di Carpi, dopo la cremazione le ceneri saranno tumulate nel cimitero di Limidi.

Davide Setti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su