Festa allo stadio dei Marmi: la Carrarese è in semifinale play-off

Gli azzurri due volte in vantaggio sono ripresi dalla Juventus Next Gen ma il 2 a 2 finale vale la qualificazione

di GIANLUCA BONDIELLI -
25 maggio 2024
La festa della Carrarese (Foto Delia)

La festa della Carrarese (Foto Delia)

Carrara, 25 maggio 2024 – Due volte in vantaggio e due volte raggiunta da una Juventus mai doma. Alla fine, però, in semifinale contro il Benevento ci va la Carrarese. Azzurri subito in gol in avvio con Palmieri, abile a scaricare in rete un pallone vagante in area dopo soli 2’, ma subito dopo in balia dei bianconeri per una mezzora. Gli ospiti sono andati ripetutamente vicini al pari e lo hanno agguantato al 20’ grazie a Sekulov che dal limite ha infilato nell’angolo alto. Al 24’ è stato miracoloso Bleve a respingere di piede un tiro ravvicinato di Hasa. Nel finale di tempo la Carrarese ha rimesso la testa fuori dal guscio prima con una grande discesa di Imperiale e poi con un paio di tiri di Cicconi e Giannetti parati da Daffara e reclamando un rigore su Giannetti. Nella ripresa proprio Giannetti al 56’ in contropiede ha segnato dopo aver scartato anche il portiere. Ancora una volta la Juventus ha pareggiato quasi subito. Al 66’ difesa azzurra svagata e Cerri a centro area ha potuto segnare indisturbato. I bianconeri hanno ripreso a crederci e sono andati vicini al gol qualificazione al 74’ con una conclusione di Sekulov fuori ed all’84’ con una gran botta da fuori respinta da Bleve. A gioire alla fine è stata, comunque, la Carrarese davanti ad i tremila dello stadio dei Marmi in festa.

Carrarese-Juventus Next Gen, le foto della partita (Delia)

Tabellino 

CARRARESE 2 – JUVENTUS NEXT GEN 2

CARRARESE (3-4-2-1): Bleve; Coppolaro, Illanes, Imperiale; Zanon (76’ Grassini), Capezzi (69’ Zuelli), Schiavi (91’ Cerretelli), Cicconi; Palmieri (69’ Belloni), Panico; Giannetti (76’ Della Latta). A disp. Mazzini, Tampucci, Di Gennaro, Di Matteo, Boli, Capello, Morosini. All. Calabro.

JUVENTUS NEXT GEN (3-4-2-1): Daffara; Savona, Pedro Felipe (59’ Anghelé), Muharemovic; Comenencia (78’ Palumbo), Damiani, Hasa (90’ Da Graca), Rouhi (90’ Turicchia); Sekulov, Mbangula (59’ Cerri); Guerra. A disp. Bonetti, Fuscaldo, Iocolano, Mancini, Salifou, Mulazzi, Perotti, Scaglia, Stramaccion. All. Brambilla. Arbitro: Arena di Torre del Greco; assistenti Tchato di Aprilia e Pizzoni di Frattamaggiore; quarto ufficiale De Angeli di Milano; Var Piccinini di Forlì; Avar di Vuolo di Castellammare di Stabia.

Marcatori: 2’ Palmieri (C), 20’ Sekulov (J), 56’ Giannetti (C), 66’ Cerri (J).

Note: spettatori 2980 per un incasso di 30.588 euro; angoli 3-7; ammoniti Giannetti, Muharemovic, Illanes, Panico, Palumbo; recupero 1’ e 5’.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su