Centese lanciata. Ma la X Martiri non molla la presa

Prima Categoria: in coda bel colpo dell’Argentana.

12 marzo 2024
Centese lanciata. Ma la X Martiri non molla la presa

La Centese resta in testa con quattro punti di vantaggio sulla seconda

Nel testacoda di Poggio Renatico la Centese ha vinto come da pronostico, ha giocato con determinazione e personalità, ammaestrata dall’esperienza negativa con il Gallo nel girone d’andata, all’epoca ultima della classe. Una vittoria con il più classico dei risultati contro un avversario che si giocava le ultime possibilità di restare in categoria e si sa che le vittorie che si ritengono scontate rischiano di rivelarsi pericolose, non avendo la Poggese niente da perdere. Quanto a valori tecnici si presentava ben più difficile la partita della X Martiri nel derby con il Pontelagoscuro. Ne è uscita una partita avvincente, un’altalena di emozioni. "Abbiamo vinto 4-2 in rimonta – dice il direttore sportivo della squadra di Porotto, Riccardo Alberani – siamo contenti della prestazione. I tre rigori a nostro favore? C’erano, anzi l’arbitro è stato coraggioso ad assegnarli tutt’e tre". Dopo la sconfitta della sua squadra nello scontro diretto, in testa non è cambiato niente. "E’ vero, dobbiamo continuare con lo stesso rendimento per farci trovare pronti al primo errore della Centese". Per quanto concerne la lotta per la salvezza, exploit dell’Argentana, che ha esibito la manina al Copparo nello scontro tra due nobili decadute. "Sono l’uomo dei derby – scherza Jacopo Innocenti, allenatore granata – ho vinto quello con il Santa Maria Codifiume e ora con il Copparo. La partita si è decisa soprattutto nel secondo tempo, una prestazione maiuscola dei miei giocatori, una prova di carattere".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su