Certaldo ancora a secco. Imolese più propositiva

I viola valdelsani possono rammaricarsi per un salvataggio sulla linea sull’1-0. Terza sconfitta di fila per la squadra di Ramerini che torna ultima da sola.

5 febbraio 2024
Certaldo ancora a secco. Imolese più propositiva
Certaldo ancora a secco. Imolese più propositiva

Altra trasferta amara per il Certaldo, che dopo il ko nello scontro salvezza con il Progresso, cade anche al Galli contro l’Imolese. L’avversario si presentava con un coefficiente di difficoltà più alto rispetto al Progresso, ma alla fine un po’ di rammarico in casa viola c’è comunque per una colossale occasione sull’1-0, che avrebbe potuto scrivere un altro finale. Mister Ramerini presenta l’ormai consueto 3-5-2, preferendo però il giovane Romei al più esperto Akammadu per far coppia in attacco con Gozzerini, uno degli uomini più in forma. A partire con il piede premuto sull’acceleratore sono però i padroni di casa, che nella stessa azione impegna severamente due volte Fontanelli, bravo a respingere prima la conclusione di Mattiolo e a ripetersi poi sul successivo colpo di testa di Raffini, servito da Daffe. Con il passare dei minuti, però, il Certaldo acquisisce coraggio e guadagna metri, anche se le azioni più pericolose sono tutte di marca rossoblù. Al 29’, infatti, è ancora Fontanelli ad esibirsi in un provvidenziale intervento per togliere dal sette il pallone scagliato da Manes, mentre 7 minuti più tardi è Raffini a sfiorare il palo con un rasoterra da dentro l’area di rigore.

La musica non cambia nemmeno nella ripresa, al 58’ ancora bravo Fontanelli a deviare di piede il diagonale di Mattiolo, e al 59’ arriva infatti il vantaggio dell’Imolese: Brandi, all’altezza del secondo palo, insacca di testa sugli sviluppi di una punizione. Poi ecco l’episodio sfortunato per il Certaldo: corre l’82’, infatti, quando dopo un calcio piazzato la palla schizza verso la porta locale, ma Ale riesce a respingerla propria sulla linea. Il Certaldo allora ci crede e prova un generoso forcing, che non porta però gli effetti sperati. Anzi, dopo un altro bell’intervento di Fontanelli su Rizzi, in pieno recupero arriva anche il raddoppio dell’Imolese con Daffe, abile a liberarsi di un paio di uomini in area prima di mettere alle spalle dell’incolpevole Fontanelli. I viola tornano così ultimi da soli.

Simone Cioni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su