Certaldo, tre punti d’oro. Akammadu esalta i viola

Una rete dell’attaccante stende il Sant’Angelo nella 29esima giornata di Serie D. Continua la rincorsa alla permanenza in categoria del team di Alberto Ramerini .

29 marzo 2024
Certaldo, tre punti d’oro. Akammadu esalta i viola

Frank Akammadu, match-winner contro il Sant’Angelo con il suo ottavo centro

certaldo

1

sant’angelo

0

CERTALDO: Fontanelli, Pagliai, Innocenti, Borboryo (86’ Orsucci), Bassano, Nunziati, Barducci (92’ Gucci), Zanaj, Akammadu (77’ Martini), Gozzerini, Bouhamed (46’ Bernardini). A disp. Bruni, Becucci, Di Leo, Bifini, Razzanelli. All. Ramerini.

SANT’ANGELO: Maglieri, Diop, Gonfalonieri (68’ Renda), Ndianefo, Uggé, Mecca (68’ Iaquinta), Lanzi (82’ Montalbano), Grandinetti, Gobbi, De Angelis, Mariani. A disp. Nucci, Ortolan, Bernini, Pecorini, Malanga, Gomez. All. Palo.

Arbitro: Bruschi di Ferrara.

Rete: 36’ Akammadu.

Note. Espulso Ndianefo (S) all’85’ per gioco scorretto.

CERTALDO – Successo vitale per i viola valdelsani per continuare a credere nella salvezza. Nel 29° turno del girone D di Serie D, infatti, i ragazzi di Ramerini piegano di misura al Comunale il Sant’Angelo, vincendo la seconda gara di fila in casa, dove sono 318 ora i minuti di inviolabilità della porta di Fontanelli, e allungando a 5 la striscia di risultati utili di fila. Avvio contratto dei padroni di casa, consapevoli del peso della posta in palio, con i rossoneri lombardi che per 20 minuti tengono in mano il pallino del gioco. In un paio di occasioni è anche bravo Fontanelli a sbrogliare altrettanti potenziali pericoli. Con il passare dei minuti, però, il Certaldo guadagna campo e al 36’ passa: torre aerea di Pagliai, velo di Bouhamed e girata di destro all’angolino più lontano di Akammadu, al suo 8° centro stagionale. A questo punto i viola prendono ulteriore coraggio e prima dell’intervallo sfiorano in altre tre occasioni il raddoppio: Bouhamed dal limite lambisce il palo e Gozzerini impegna due volte l’estremo difensore avversario, particolarmente reattivo soprattutto sulla prima conclusione del numero dieci viola a botta sicura. Nella ripresa il Sant’Angelo prova comprensibilmente ad alzare il proprio baricentro, ma il Certaldo si difende bene senza mai rischiare seriamente di subire il pareggio. Anzi nel finale, dopo che i rossoneri sono rimasti in inferiorità numerica all’85’ per l’espulsione del classe 2005 Ndianefo (reo di aver fermato una chiara occasione da rete) è ancora il Certaldo ad andare vicinissimo a chiudere il conto all’87’ con il solito Gozzerini, che dopo essersi visto neutralizzare al 70’ con un ’miracolo’ da Maglieri una splendida rovesciata, centra la traversa. Bassano e soci portano comunque a casa 3 punti d’oro per rimanere agganciati al Borgo San Donnino, a -12 dal sestultimo posto. Divario da far scendere sotto gli 8 punti per potersi giocare la permanenza in categoria ai play-out.

Si.Ci.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su