ECCELLENza. Che trasferta per la Fortis a Terranuova

Il consiglio ha deciso: Nicolé subentra a Pampaloni: "Il legame con la società e l’ambiente è forte"

3 febbraio 2024
Che trasferta per la Fortis a Terranuova
Che trasferta per la Fortis a Terranuova

SERIE D

C’è aria nuova in casa dell’Asd Figline 1965. L’ultimo consiglio di amministrazione, come è riportato nel comunicato stampa della società valdarnese, dopo aver pianificato tutte le questioni burocratiche, ha formalizzato l’avvicendamento alla presidenza del sodalizio gialloblù dall’attuale numero uno Lorenzo Pampaloni a Nicolè Sarri, figlio del tecnico della Lazio, Maurizio Sarri, che era già all’interno del consiglio direttivo della società. Una nomina importante che sigilla a tutti gli effetti l’ingresso in prima persona della famiglia Sarri in società in un momento di grande soddisfazione che sta vivendo il Figline, grazie alla stagione che sta disputando in serie D la squadra allenata da Stefano Tronconi, costruita dal direttore sportivo Andrea Agatensi. Ma anche dal settore giovanile le soddisfazioni non mancano, fino alla scuola calcio.

"E’ un cambio di vertice deciso nell’ultima assemblea – precisa l’ormai ex presidente Lorenzo Pampaloni – con il timone che è passato nelle mani di Nicolè Sarri che era in forza da tempo nel consiglio direttivo gialloblù. E’ forte il legame di amicizia fra la famiglia Sarri e Figline, non solo intesa come squadra di calcio. Un feeling iniziato da quando Maurizio era un calciatore gialloblù e rafforzato strada facendo". Gloriosa la carriera di Sarri come allenatore dei dilettanti per aver guidato squadre del territorio come Stia, Faellese, Cavriglia, Tegoleto, Sansovino, Sangiovannese e Arezzo.

"E’ l’inizio – chiude Pampaloni – di un progetto che dovrà far crescere la società per proseguire il percorso più lontano possibile. Io rimarrò comunque all’interno della società come consigliere". Dunque, dopo due anni si conclude l’era Pampaloni che era subentrato al dimissionario Simone Simoni, raggiungendo ottimi traguardi; in particolare il ritorno dopo 15 anni di assenza della società Figline in serie D. Pampaloni è un personaggio molto noto nella zona valdarnese, oltre ad essere un imprenditore, è un innamorato fedele del calcio che, come ha dichiarato lui stesso, resterà sempre a fianco della società per ulteriori preziosi consigli. Si dice che prossimamente potrebbe intraprendere la strada della politica.

Ma chi è Nicolè Sarri? Classe 1986, imprenditore che con la mamma Marina gestisce un’azienda a Matassino, al confine con la provincia di Arezzo e Firenze. Nonostante l’entusiasmo del papa Maurizio per il pallone, Nicolè non ha mai giocato al calcio. Un aneddoto curioso: Maurizio Sarri ha chiamato il figlio Nicolè perché è il nome di un suo ex giocatore Pratesi; un "fedelissimo" (attualmente allena nei dilettanti). Nell’anno 1986, Sarri e Pratesi militavano nel campionato di Promozione con la società del Cavriglia.

Il nuovo presidente Nicolè Sarri sarà presentato alla stampa nei prossimi giorni.

Giovanni Puleri

Continua a leggere tutte le notizie di sport su