Eccellenza: nessun ribaltone per i torelli, mentre il Sant’Agostino è a caccia di rinforzi in attacco. Masi Torello in crisi, ma il mister non si tocca

Il Masi Torello di Eccellenza ha subito una sconfitta 4-0 a Medicina, peggiorando la classifica e avvicinandosi alla zona retrocessione. Il direttore generale tricolore sottolinea l'organico superiore della squadra avversaria. Non ci saranno novità dal mercato, mentre il Sant'Agostino prevede due innesti. La sconfitta con il Massa Lombarda è stata decisa da un tiro deviato. Fiorini ha fatto la sua onesta partita in attacco.

19 dicembre 2023
Masi Torello in crisi, ma il mister non si tocca
Masi Torello in crisi, ma il mister non si tocca

E’ stato un finale di anno amaro per le ferraresi di Eccellenza, soprattutto per il Masi Torello, che ha rimediato un sonoro 4-0 a Medicina, nella tana della quarta in classifica, allungando la serie negativa. La classifica è ulteriormente peggiorata, a una sola lunghezza della quota retrocessione. "La reazione auspicata c’è stata – sostiene il direttore generale tricolore Graziano Quarella – i ragazzi hanno dato il massimo, ma avevamo di fronte una squadra con un organico superiore in qualità e profondità della panchina. Medicina è quasi un club professionistico: fa quattro allenamenti a settimana e al pomeriggio, inoltre si permette acquisti del calibro di Fogli, preso dal Mezzolara, che ha debuttato contro di noi mettendo a segno un gran gol". Il vostro attacco è poco prolifico, eppure Cazzadore è rimasto in panchina. "E’ reduce da un grave infortunio, non è al meglio, alla fine del primo tempo la partita era già compromessa e non abbiamo voluto rischiarlo". La panchina di Nicola Galletti corre dei pericoli? "Il mister resterà fino alla fine. Non ci saranno novità nemmeno dal mercato, non ci sveniamo: i bilanci devono restare sani". Ci saranno due innesti invece nel Sant’Agostino. "Stiamo definendo con due prime punte – afferma infatti il direttore sportivo ramarro Marco Secchieroli – una di categoria e una di Serie D: contiamo di metterle a disposizione di Oscar Cavallari entro venerdì. Notari e Napoli? Non arriverà nessuno dei due, abbiamo deciso una soluzione alternativa". Riguardo alla sconfitta di misura con il Massa Lombarda, Secchieroli se la prende con la cattiva sorte: "Era una classica partita da 0-0. E’ stato decisa da un mezzo tiro in porta, un tiro deviato da Iazzetta. In questo periodo sta girando tutto storto". C’era il tempo per rimediare. "E’ vero, abbiamo fatto poco, ma eravamo condizionati dalle numerose defezioni, soprattutto in attacco". Vista l’emergenza in attacco, Fiorini è stato spostato nel vecchio ruolo di centravanti, come se l’è cavata? "Ha fatto la sua onesta partita, non mi è dispiaciuto".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su