Eccellenza. "Sangiustese, non ci deve essere storia con la Jesina»

L'allenatore della Sangiustese, Luigi Giandomenico, è fiducioso nella vittoria contro la Jesina. Dopo la sconfitta della settimana scorsa, la squadra è determinata a fare tutto il possibile per uscire da questa situazione difficile.

11 febbraio 2024
"Sangiustese, non ci deve essere storia con la Jesina"

Luigi Giandomenico

"Stiamo facendo il massimo per tirarci fuori da questa situazione e siamo convinti che possiamo farcela, ma dobbiamo crederci con forza". È quanto dice Luigi Giandomenico, allenatore della Sangiustese, alla vigilia della sfida casalinga contro la Jesina. Oggi il tecnico, dopo avere scontato la squalifica, tornerà a sedersi in panchina da dove guiderà la squadra in un match di fondamentale importanza dopo la sconfitta di sette giorni fa nello scontro salvezza sul campo del Monturano.

Nel match di andata i leoncelli si sono imposti nei minuti di recupero con il gol messo a segno da Trudo mentre domenica scorsa la Jesina ha pareggiato 1-1 con il Tolentino. "Dobbiamo trovare dentro di noi – sottolinea Giandomenico – quel qualcosa in più perché non possiamo far scivolare via una situazione del genere senza tentare di fare tutto il possibile per venirne fuori". I rossoblù sono attesi dall’ennesimo match insidioso in un momento in cui non possono permettersi distrazioni o passi falsi. "Affronteremo un ottimo avversario che ha 15 punti più di noi, la classifica testimonia cosa stanno facendo di buono i leoncelli. Non è facile affrontare una squadra così fisica, loro proveranno fino alla fine a darci del filo da torcere, ma oggi non ci deve essere storia".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su