Eccellenza. Sgambetto Tuttocuoio. Ko contro lo Zenith

Il Tuttocuoio subisce la sua prima sconfitta dopo 10 risultati positivi, perdendo 1-0 contro lo Zenith Prato. Nonostante il ko, il Tuttocuoio rimane in testa alla classifica ma deve invertire la tendenza.

12 febbraio 2024
Sgambetto Tuttocuoio. Ko contro lo Zenith
Sgambetto Tuttocuoio. Ko contro lo Zenith

Zenith Prato

1

Tuttocuoio

0

ZENITH PRATO: Brunelli, Bucciantini, Castiello, Mariani, Cela, Lunghi, Kouassi, Saccenti, Chiaramonti, Rosi, Ciravegna. A disp.: Pellegrini, Luka, Mari, Casini, Moretti, Macchi, Gonfiantini, Braccesi, Falteri. All. Settesoldi.

TUTTOCUOIO: Carcani N., Sorbo, Puleo, Marcon, Solari (91), Massaro, Remorini, Severi, Papi, Rossi, Caggianese. A disp.: Iacoponi, Centonze, Fino, Fiscella, Ratti, Princiotta, Turini, Campagna, Mustone. All. Sena.

Arbitro: Norci di Arezzo.

Reti: 75’ Ciravegna.

PRATO - Dopo 10 risultati positivi (un cammino fatto di 7 vittorie e 3 pareggi) la capolista Tuttocuoio è tornata a riassaporare l’amaro gusto della sconfitta. La... colpa è stata dello Zenith Prato, terza forza del campionato, che ha bissato il successo dell’andata a Ponte a Egola, allora, come ieri, con il punteggio di 1-0. Sul piano dei numeri, il k.o. dei neroverdi (alla quarta battuta d’arresto in 21 giornate) è stato comunque indolore, visto che anche la più immediata inseguitrice, ossia la Cuoiopelli, è caduta nel derby di Fucecchio, rimanendo così attardata di 2 lunghezze. A spostare l’ago della bilancia dalla parte dei padroni di casa, che invece si sono portati a -6 dal Tuttocuoio, è bastata un’autorete di Solari nella fase calante della ripresa, con il difensore pontaegolese sfortunato nel deviare casualmente un rasoterra alle spalle di Carcani, e con la squadra di Sena incapace di reagire nella manciata di gara che rimaneva da giocare. Pur senza impressionare, il Tuttocuoio aveva comunque creato le sue buone occasioni per sbloccare il match, soprattutto nella ripresa. Un paio di volte con Rossi, entrambe su suggerimento di Massaro, ma concluse prima sopra la traversa e quindi tra le braccia di Brunelli, e una, la più clamorosa, con Massaro su cross di Remorini, che dal limite dell’area piccola ha fatto fare bella figura al portiere di casa. Come detto, nonostante lo scivolone, i pontaegolesi restano ancora al comando, ma la vittoria che manca da tre turni chiedono un’immediata inversione di tendenza.

s.l.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su