Ecco “il Cafù verdazzurro“. Salerno va veloce e crossa

Serie D Nel Seravezza emergono duttilità e qualità del terzino classe 2004

19 marzo 2024
Ecco “il Cafù verdazzurro“. Salerno va veloce e crossa

Lorenzo Salerno.

Faccia pulita, gamba importante, piede destro educato (specialmente per il cross) e testa già già inquadrata nonostante non abbia ancora vent’anni (li compirà il 16 aprile). Lorenzo Salerno è una delle piacevoli sorprese (ormai conferme) del Seravezza. Il ragazzo arrivato in prestito dall’Empoli (e strappato in estate dal ds Calistri alla concorrenza di altre big) si è subito calato con la mentalità giusta in Serie D. Ha saltato solo 2 gare (per infortunio e squalifica) su 27 giornate, giocandole quasi tutte per intero e con 4 assist all’attivo. Da terzino nella linea a 4 ha fatto vedere ottime cose nelle due fasi, sfoderando bei traversoni in area con grande qualità nel cross... tanto da esser stato già ribattezzato “il Cafù verdazzurro“. Nella gara di domenica, vinta 1-0 sul Cenaia grazie al gol-partita di Mugelli, Salerno ha pure confermato la sua duttilità facendo per un po’ anche il centrale di difesa.

Lorenzo, una delle tue caratteristiche (per niente scontate nei giovani) è quella di rimanere sempre concentrato dall’inizio alla fine delle partite.

"Cerco di stare sempre sul pezzo. Nelle prima gare della stagione in realtà soffrivo i 10 minuti iniziali che erano un po’ di assestamento. Poi mi sono sciolto e sono riuscito a entrare fin da subito in partita, senza emotività".

Contro il Cenaia hai spinto meno del solito badando più alla fase difensiva.

"È stata una gara tosta contro una squadra che cercava punti salvezza. Abbiamo fatto un buon primo tempo, cercando soluzioni sulle fasce e palle filtranti. Nel secondo loro hanno alzato un po’ ritmo e baricentro ma noi non abbiamo concesso nulla, stando uniti e compatti".

Dopo il lungo periodo negativo con solo un punto fatto in 7 gare ora ecco 2 vittorie di fila.

"Ci volevano. Fanno morale e classifica. Vogliamo rimanere lì a lottarci il piazzamento playoff. Dovevamo risvegliarci e l’abbiamo fatto secondo me già a partire dalla sfida col Livorno che perdemmo immeritatamente allo scadere. Ora abbiamo fatto due vittorie a fila senza prender gol. Continuiamo così. Ci meritiamo qualche punto in più in classifica. E ce lo riprenderemo in questo finale di stagione".

Simone Ferro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su