Forlì, domani altra sfida delicata. L’Imolese in trasferta sa colpire

Al Morgagni arriva la squadra di D’Amore, rimasta lontana dalla corsa per la vetta ma 5 volte corsara e solida

di FRANCO PARDOLESI -
17 febbraio 2024
Forlì, domani altra sfida delicata. L’Imolese in trasferta sa colpire

Daniel Barbatosta nella morsa dei difensori imolesi nell’1-1 all’andata (Isolapress)

Una sfida romagnola per ripartire di slancio dopo la sosta dovuta al torneo di Viareggio. Domani, alle 14.30, il Morgagni riapre i battenti per la sfida con l’Imolese che, con 33 punti e il settimo posto, è la prima squadra fuori dalla bagarre per il vertice. La giovane squadra rossoblù, reduce dalla retrocessione, è allenata da Domenico D’Amore, dedito allo schema 3-4-1-2, promosso sulla panchina della prima squadra da quella della formazione Juniores. Una panchina sulla quale, per un periodo, si è seduto anno scorso l’attuale trainer del Forlì Mauro Antonioli.

L’Imolese, protagonista di una buona partenza ma poi calata, sbarca a Forlì dopo la vittoria 2-0 di due settimane fa ai danni del Certaldo. Un successo che ha confermato il suo discreto rendimento nei match casalinghi (19 punti in 12 turni). Singolare poi il rendimento in trasferta, dove non ha mai pareggiato: cinque le vittorie (sui campi di Progresso, Certaldo, Sangiuliano City, Prato e Fanfulla), a fronte di altrettante sconfitte.

In questi giorni l’Under 19 dell’Imolese prende parte al torneo di Viareggio, impiegando sette giocatori nella rosa della prima squadra, e dopo le prime due gare è in lizza per il passaggio del turno grazie al prestigioso successo 1-0 sull’Empoli, che ha fatto seguito al ko 1-2 subìto coi nigeriani dell’Ojodu City. Impossibile il rinvio della gara col Forlì nonostante questo impegno, è probabile che non tutti i baby della squadra saranno a disposizione domani, considerato che la Juniores gioca oggi la gara decisiva con gli australiani del Melbourne City.

Quest’anno l’Imolese ha eliminato il Forlì nel secondo turno di Coppa Italia, vincendo al Morgagni 1-3, ed è ancora in corsa per conquistare il trofeo: in semifinale se la vedrà con andata e ritorno col Trapani. In campionato il Forlì contro i rossoblù, gara giocata di sabato sera il 14 ottobre, ha portato a casa un pareggio 1-1, maturato con una rete iniziale di Merlonghi e la risposta di Capozzi, uno dei quattro giocatori che, con tre reti, guidano la classifica cannonieri di una squadra che con 23 gol, ha uno degli attacchi meno prolifici del campionato.

Molto meglio, di contro, ha fatto la difesa che, con 19 reti incassate, figura al secondo posto preceduta solo dalla retroguardia della capolista Ravenna (9). Nelle fila dell’Imolese c’è poi un forlivese: il 22enne Manuel Garavini, centrocampista in campo quest’anno 17 volte (1 gol).

Fondata nel 1919 l’Imolese vanta 21 partecipazioni alla serie C. Partendo dal 1925-26 Forlì e Imolese hanno condiviso 28 campionati, tra C, D ed Eccellenza. Nei 55 faccia a faccia il bilancio è favorevole ai galletti con 27 vittorie, 17 pareggi e 11 sconfitte.

Per la partita di domani mister Antonioli dovrà fare a meno degli squalificati Maggioli e Gaiola, degli infortunati Casadio e Rossi e di Graziani, impegnato a Viareggio con la Rappresentativa di serie D. Recuperato Ballardini, sono da valutare le condizioni dell’acciaccato Mario Merlonghi che, eventualmente, verrebbe sostituito da Babbi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su