Forlì, l’Aglianese è ancora temibile. Per i toscani più punti in trasferta

Accreditati come corazzata a inizio stagione, i rivali di domani al Morgagni sono solo decimi. Però con tre blitz

di FRANCO PARDOLESI -
19 dicembre 2023
Forlì, l’Aglianese è ancora temibile. Per i toscani più punti in trasferta
Forlì, l’Aglianese è ancora temibile. Per i toscani più punti in trasferta

L’ultimo ostacolo del 2023. Domani pomeriggio (14.30) il Forlì si congeda dai tifosi prima delle festività natalizie con l’intenzione di far passare in allegria Natale e Capodanno ai propri tifosi. Per l’ultima giornata del girone d’andata Merlonghi & Co. ricevono l’Aglianese che, con soli 21 punti in classifica e l’attuale 10ª posizione, ha tradito i pronostici degli esperti che la vedevano tra le più quotate ad inizio stagione.

L’arrivo a ottobre di Francesco ‘Ciccio’ Baiano sulla panchina neroverde, in sostituzione dell’esonerato Ivan Maraia, non ha sortito gli effetti sperati dal club toscano. L’Aglianese si presenta allo stadio Morgagni dopo lo scialbo 0-0 interno di sabato scorso nel match col Certaldo, penultimo in classifica a quota 11. A fronte di un modesto rendimento sul campo di casa, dove l’Aglianese ha conquistato solamente 10 punti, la squadra di Baiano, affezionato allo schema 3-5-1-1, lontana dalle mura amiche ha centrato tre vittorie, con Lentigione (1-2), Sammaurese (0-2) e Progresso (2-3) con due pareggi e tre sconfitte.

Delle 17 reti messe a segno dai toscani 5 portano la firma del centravanti Riccardo Bocalon. Il 34enne attaccante mantovano è l’elemento più in vista della squadra toscana grazie alla bellezza di 138 reti segnate in una carriera, di 427 gettoni, spesa sempre in campionati professionistici tra serie B, con Treviso, Salernitana, Pordenone e Venezia, e in serie C, 11 delle quali anno scorso con la casacca del Mantova.

Dalla recente riapertura delle liste di trasferimento la società toscana si è assicurata le prestazioni dell’esperto centrocampista Lorenzo Remedi, nelle scorse stagioni a lungo anche in serie B e in C con le maglie di Livorno, Nocerina, Modena, Arezzo e Rimini, tornato con mister Baiano e nell’Aglianese dopo due stagioni. L’altro senatore è il difensore centrale Francesco Viscomi, classe ’91, che tra le altre maglie indossate ha vestito anche quella del Cesena nel campionato di serie D 2018-19 vinto dai bianconeri.

Fondata nel 1923 l’Aglianese ha incrociato la strada col Forlì in sette campionati tra serie C e serie D. Nella scorsa stagione il Forlì s’impose nella gara d’andata, giocata in casa: 2-0 grazie alle reti di messe a segno da Amedeo Ballardini e Varriale, mentre nel match di ritorno i galletti furono sconfitti per 1-0 con rete su rigore di De Segaslizabal. Il bilancio complessivo degli scontri diretti tra i due club vede il Forlì in vantaggio con cinque vittorie, sette pareggi a fronte di due sole sconfitte.

Per la gara di domani mister Mauro Antonioli non potrà contare sul difensore Gianluca Maggioli, appiedato da un turno di squalifica dopo il cartellino giallo di sabato: probabilmente sostituito da Tafa. Sarà a disposizione dell’allenatore il mediano Riccardo Gaiola, diffidato ma non squalificato come in un primo momento era stato comunicato.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su