Gorgone: "Lucchese, ci vorrà tanta energia"

Il trainer: "A Gubbio non possiamo giocare sotto tono. Disanto? E’ molto motivato, per questo l’ho voluto: potrebbe debuttare subito"

28 gennaio 2024
Gorgone: "Lucchese, ci vorrà tanta energia"
Gorgone: "Lucchese, ci vorrà tanta energia"

Sfatare il tabù del "Barbetti" di Gubbio, dove la Lucchese non vince da quasi dieci anni e dare, così, continuità agli ultimi due successi consecutivi, contro la Recanatese in campionato e con il Padova in coppa. E’ questo l’obiettivo dei rossoneri, alle prese, però, con l’emergenza in difesa, diventata, ormai, una cosa abituale: perché Tiritiello non è al massimo; perché Benassai sta vivendo una stagione complicata a causa della pubalgia; e, infine, perché Sabbione, da quando è venuto, ha trascorso più tempo in infermeria che in campo.

E, così, oggi a Gubbio, Gorgone potrebbe essere costretto a varare una difesa a tre nuovamente inedita, con Sabbione, Gucher e Tiritiello. E’ vero che dall’altra parte del campo non c’é più un tipo guizzante ed imprevedibile nell’uno contro uno come Arena; ma ci sono attaccanti più strutturati come Bumbu e, soprattutto, come Udoh. Più che mai sarà importante il supporto che i centrocampisti, con Tumbarello in testa, dovranno dare al reparto arretrato. Il perdurare di questa situazione di emergenza, anche dal punto di vista numerico, potrebbe indurre la società ad ingaggiare un difensore negli ultimi tre giorni di mercato, anche se l’impressione è che, invece, si voglia puntare su un rinforzo in mezzo al campo, alla luce del fatto che, ormai, Gucher è considerato un difensore centrale aggiunto. E, sempre a proposito della "coperta" corta in difesa, è stato lo stesso Gorgone a fare il punto. "Fedato, Perotta e De Maria sono ancora out. Saranno valutate – ha detto – attentamente le condizioni di Sabbione, Benassai e Yeboah". Pare di capire che solo all’ultimo saranno scelti i tre difensori. Sull’arrivo di Disanto il trainer ha detto: "Era motivato per venire alla Lucchese e, per me, questo basta, perché voglio giocatori che diano tutto per questa squadra, ancora prima delle loro qualità tecniche. C’è qualche possibilità che possa essere a disposizione già per oggi". Giova ricordare che Disanto non gioca una partita dal dicembre scorso.

Poi Gorgone ha parlato dell’avversario. "Il Gubbio ha avuto un periodo dove non ha raccolto punti ed è normale – ha detto – nel corso del campionato, perché capita a tutte le squadre, ma lo affrontiamo in un momento particolarmente strepitoso, dove ha conquistato 13 punti su 15 nell’ultimo mese. Squadra tosta: ha ritmo ed esperienza".

Chiusura sulle condizioni generali della squadra dopo due partite ravvicinate ed impegnative. "I ragazzi hanno speso molte energie psicofisiche – ha concluso Gorgone – , ma non ci possiamo permettere di fare una gara sotto tono. Dobbiamo mettere in campo tanta energia ed attenzione, oltre a fare la prestazione". La probabile formazione: Chiorra; Sabbione, Gucher, Tiritiello; Quirini, Tumbarello, Cangianiello, Visconti; Rizzo Pinna, Yeboah, Russo. Il via alle 18,30. Più di cento i sostenitori rossoneri al seguito.

Emiliano Pellegrini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su