Il Ponsacco dà battaglia. Un punto a Montevarchi

Panattoni porta avanti i rossoblu ripresi nel finale da una rete di Rufini

18 marzo 2024
Il Ponsacco dà battaglia. Un punto a Montevarchi

I Mobilieri Ponsacco esultano dopo il gol di Panattoni a Montevarchi (foto Ops)

Montevarchi

1

Ponsacco

1

AQUILA MONTEVARCHI (4-3-3): Bianchi; Lischi, Francalanci, Cellai (11’ p.t. Ciofi; 20’ s.t. Boncompagni), Messini (1’ s.t. Quaresima); Muscas, Conti (11’ p.t. Stefoni), Borgarello (31’ s.t. Boiga); Rufini, Keqi, Bontempi. All. Beoni.

MOBILIERI PONSACCO (4-3-1-2): Fontanelli; Fischer, Milani, Grea, Bologna; Borselli (35’ s.t. Fasciana), Milli (12’ s.t. Innocenti), Brondi; Regoli; Panattoni (45’ s.t. Italiano), Nieri (12’ s.t. Sivieri). All. Bozzi.

Arbitro: Tierno di Sala Consilina.

Marcatori: 16’ s.t. Panattoni; 40’ s.t. Rufini.

Note: Spettatori 600 circa. Angoli 9- 4. Ammoniti: Regoli, Rufini, Panattoni, Brondi.

MONTEVARCHI – Il sogno dei Mobilieri di sbancare il Brilli Peri e di compiere un passo fondamentale per avvicinare i play-out sfuma sul più bello. A 4’ dalla fine Mattia Fontanelli, il portierino dei rossoblù che al 16’ della prima frazione aveva parato un calcio di rigore al valdarnese Keqi, si deve arrendere al colpo di testa sotto misura di Rufini. E’ il pareggio, ottenuto non senza fatica dai padroni di casa, che vanifica il gol di Matteo Panattoni firmato al quarto d’ora del secondo tempo e frutto di una micidiale ripartenza del Ponsacco. E dire che alla vigilia l’impresa centrata nel turno precedente dal Montevarchi a Ghivizzano sembrava preludere a un esito scontato. Al contrario, la formazione allenata da Francesco Bozzi ha dimostrato di non aver collezionato per caso o buona sorte gli ultimi risultati positivi. Pur privi degli squalificati De Vito e Bardini e con qualche elemento inizialmente in panchina per i postumi di un virus accusati in settimana, Grea e compagni, dopo lo scampato pericolo e gli elogi a Fontanelli, iniziano a ribattere ai tentativi degli aquilotti. Imprecisi sotto porta anche con Bontempi a metà frazione. In un paio di circostanze, così, anche i Mobilieri si procurano altrettante chances per far breccia. Protagonista il centravanti Panattoni che alla mezzora costringe Francalanci ad una respinta sulla linea e al 36’ si fa irretire dall’uscita di Bianchi a corollario di una galoppata in contropiede. Non cambia il tema tattico nella ripresa con i locali che vorrebbero stringere i tempi e gli ospiti abili di rimessa. Come al 16’ quando il cross del 2006 Sivieri, respinto corto dalla difesa, invita a nozze Panattoni. Coraggioso e ordinato il Ponsacco ora ci crede e per certi versi il pari di Rufini in extremis assomiglia a una beffa.

Giustino Bonci

Continua a leggere tutte le notizie di sport su