Il Rimini si sgonfia alla tredicesima. Un gol per tempo e l’Entella si prende tutto

I biancorossi, subito in svantaggio, a Chiavari pagano alcune leggerezze difensive che spianano la strada ai liguri

di DONATELLA FILIPPI -
17 dicembre 2023
Il Rimini si sgonfia alla tredicesima. Un gol per tempo e l’Entella si prende tutto
Il Rimini si sgonfia alla tredicesima. Un gol per tempo e l’Entella si prende tutto

Virtus Entella

2

Rimini

0

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): De Lucia; Manzi, Sadiki, Bonini, Parodi; Corbari, Petermann (36’ st Kontek), Tascone (28’ st Lipani); Meazzi (19’ st Di Mario); Faggioli (27’ st Zamparo), Santini (36’ st Tomaselli). A disp.: Paroni, Gariti, Clemenza, Zappella, Reali, Mosti. All.: Gallo.

RIMINI (4-3-3): Colombi; Lepri, Gorelli (1’ st Stanga), Pietrangeli, Semeraro (1’ st Delcarro); Leoncini (27’ st Gigli), Megelaitis, Lombardi (1’ st Cernigoi); Lamesta, Morra, Iacoponi (31’ st Ubaldi). A disp.: Colombo; Marchesi, Accursi, Acampa, Selvini. All.: Troise.

Arbitro: Domenico Leone di Barletta. Assistenti: Alessio Miccoli di Lanciano e Alessandro Marchese di Napoli. Quarto uomo: Juri Gallorini di Arezzo.

Reti: 7′ pt Tascone, 37′ st Tomaselli.

Note - Spettatori: 1.901 (536 abbonti). Angoli 11-2. Ammoniti: Gorelli, Bonini, Petermann.

Un Rimini sgonfio si ferma a Chiavari. Stoppando la serie di risultati utili consecutivi a dodici. Un gol subito dopo sette minuti e uno nel finale hanno riportato i biancorossi sulla terra. E consegnato tutto a un’Entella affamata. Molto più della squadra di Troise che sente il peso dei tanti appuntamenti ravvicinati. Il tecnico campano rinuncia a Gigli in difesa con Gorelli a fare coppia con Pietrangeli. A centrocampo non c’è Langella squalificato. Così Leoncini si affianca a Megelaitis.

Con loro ci sono anche Lombardi e Iacoponi. Un 4-3-3 che assomiglia tanto a un 4-4-2 non esattamente riuscito con Lamesta in coppa con Morra. Un batter di ciglia e il Rimini è già sotto, infilato esattamente come accadeva a inizio stagione. E come i tifosi biancorossi non erano più abituati a vedere. Così, dopo sette minuti per vie centrali si passa troppo facilmente. E Tascone ci va a nozze infilando Colombi. Dal Rimini ti aspetti una reazione che non arriva. Anzi, l’Entella spinge ancora. Petermann da lontano, Manzi in acrobazia. I primi squilli biancorossi soltanto alla mezz’ora. E a suonare ci provano Semeraro e Leoncini. Niente di pericolosissimo. Più importante l’occasione di Lombardi, ma niente da fare. E a un soffio dell’intervallo l’ex Santini sfrutta a dovere un errore di Gorelli e serve Petermann che va solo vicino al raddoppio.

Nella ripresa arrivano le correzioni di Troise. Dentro Cernigoi e Stanga, ma anche Delcarro. E i biancorossi danno l’impressione di essere più vivi. Ma non aumenta il livello di pericolosità. E le occasioni migliori spettano sempre all’Entella che colpisce la traversa con Santini e nel finale ci mette una pietra sopra con Tomaselli, appena entrato in campo. Il Rimini frena la sua corsa, ma guarda già avanti. Venerdì al ’Neri’ arriva il Gubbio, poi la sosta natalizia e l’inizio del mercato di riparazione faranno il resto.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su