Imolese, derby-beffa: recupero da incubo. Al 97’ Sabbatani lancia il Ravenna capolista

Calcio serie D Una rete in extremis condanna i ragazzi di D’Amore al quinto stop consecutivo. Playoff sempre più lontani per i rossoblù

21 dicembre 2023
Imolese, derby-beffa: recupero da incubo. Al 97’ Sabbatani lancia il Ravenna capolista
Imolese, derby-beffa: recupero da incubo. Al 97’ Sabbatani lancia il Ravenna capolista

IMOLESE

0

RAVENNA

1

IMOLESE: Adorni; Ale, Dall’Osso, Ciucci; Garavini, Manzoni (6’st Georgiev), Vlahovic, Diawara (9’st Daffe); Capozzi (37’st Manes), Mattiolo (26’st Rizzi), Raffini (26’st Konate). A disp. Laukzemis, Kashari, Gospodinov, El Archi. All. D’Amore.

RAVENNA: Cordaro; Marino, Gobbo, Esposito, Spezzano; Nappello (27’st Rrapaj), Sare, Campagna (15’st Alluci), Agnelli (45’st Boccardi); Tirelli, Diallo (23’st Sabbatani). A disp. Rossi, Paccagnini, Vinci, Calandrini, Pavesi. All. Gadda.

Arbitro: Aldi di Lanciano.

Rete: 52’st Sabbatani.

Note: espulso Sare. Ammoniti: Capozzi, Spezzano, Dall’Osso, Ciucci, Nappello, Marino, Ale.

Derby indigesto e crisi nera. L’Imolese non sa più vincere, ma nemmeno pareggiare: il Ravenna passa al 97’ con un gol di Sabbatani e condanna i rossoblù alla quinta sconfitta consecutiva. Il 2023 si chiude nel peggiore dei modi, al termine di un pomeriggio dove il pareggio sembrava ormai un risultato già scritto, contro la capolista, poi, la beffa, che fa calare il gelo sul Galli e sulla classifica, ora in pericolo, visti i soli tre punti di vantaggio sulla zona playout. In meno di un mese, l’Imolese ha gettato al vento una prima parte di stagione che aveva fatto sognare: zero punti raccolti dal 26 novembre ad oggi e un solo gol segnato in cinque partite, numeri che non promettono nulla di buono.

Primo tempo nervoso e ruvido, con i cartellini che fioccano, da una parte e dall’altra (ben 6 nei primi 45’), ma le occasioni non mancano. Al decimo, Ciucci colpisce un palo, approfittando di una distrazione della difesa ravennate, tre minuti più tardi, Adorni si supera, respingendo la conclusione di Diallo da distanza ravvicinata. Provvidenziale anche l’intervento di Garavini, a circa metà della prima frazione, che salva sulla linea un colpo di testa diretto in porta. Equilibrio anche nella ripresa, con Raffini vicino al vantaggio al minuto 64, su bel cross di Daffe, mentre dall’altra parte è il solito Diallo a mettere in pericolo la retroguardia rossoblù. La partita sembra ormai destinata al pareggio, ma appena oltre i 6 minuti di recupero, il Ravenna in mischia, colpisce, con Sabbatani, che trova la rete decisiva. Un boccone amarissimo da digerire per i rossoblù.

Le altre gare: Borgo San Donnino-Victor San Marino 0-4, Certaldo-Carpi 1-3, Fanfulla-Sant’Angelo 1-4, Forlì-Aglianese 3-0, Pistoiese-Lentigione 0-3, Prato-Corticella 1-2, Progresso-Mezzolara 2-2, Sangiuliano-Sammaurese 2-1.

La classifica: Ravenna 36; Victor San Marino 33; Corticella e Forlì 31; Carpi e Lentigione 30; Pistoiese 27, Imolese, Fanfulla 24; Sant’Angelo e Sangiuliano City 22; Sammaurese e Aglianese 21; Prato 20; Progresso 17; Mezzolara 13; Certaldo 11; Borgo San Donnino 10.

Giovanni Poggi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su