Carrarese, Capezzi riacciuffa la Juventus Next Gen: finisce 1-1 l’andata dei quarti ad Alessandria

I bianconeri vanno in vantaggio nel primo tempo con Savona. Ma nella ripresa ci pensa il centrocampista azzurro con un gran gol da 30 metri

di CREAZIONIEDIT -
21 maggio 2024
Finotto in azione (Foto Delia)

Finotto in azione (Foto Delia)

Alessandria, 21 maggio 2024 – Una prodezza di Capezzi annulla il guizzo di Savona nel primo tempo e la Carrarese esce indenne dal Moccagatta pareggiando 1-1 con la Juventus Next Gen: sabato, al ritorno, ai marmiferi basterà non perdere per accedere in semifinale playoff. Rispetto alla gara di ritorno contro il Perugia, Calabro cambia in difesa (Imperiale per Coppolaro), a centrocampo (Capezzi per Palmieri) e sulla trequarti (Della Latta per Palmieri), confermando Panico alle spalle di Finotto, in un attacco ancora privo di Capello.

Inizio gara a passo lento, con la Carrarese impegnata a studiare le mosse dell’avversario. Schiavi (al 12’) ci prova su punizione, ma il pallone non s’abbassa e sorvola la traversa. Più nitida l’occasione mancata da Panico, che ciabatta il pallone servitogli da Finotto sulla sinistra: tutto facile per Daffara. Passano 4 minuti e al primo vero tentativo, la Juventus sblocca l’incontro, dimostrandosi cinica e spietata: la Carrarese perde palla in uscita, da Savona a Nonge, che imbuca per Comenencia, il cui cross trova Savona, bravo a seguire l’azione da lui stesso avviata, che con un destro preciso infila l’incolpevole Bleve. La Carrarese incassa il colpo e per qualche minuto sbanda rischiando al 22’ sulla conclusione di Sekulov che, deviata, si spegne sul fondo. Poi il match torna equilbrato e gli azzurri si riprendono.

Nella ripresa la Carrarese si presenta in campo con due novità: Coppolaro per Di Gennaro e Palmieri per Della Latta. La frazione si apre con un tentativo per parte, entrambi fuori misura, prima di Schiavi e poi di Rouhi. E’ comunque Schiavi il più ispirato della Carrarese, un suo colpo di testa sfila al lato sul cross di Zanon e fa spaventare la difesa bianconera. Al 18’ Calabro cambia sull’out mancino e butta dentro Belloni per uno spento Cicconi. Nel momento di stallo del match, con la Juventus a controllare il vantaggio, Capezzi indovina il gol della stagione esplodendo un destro chirurgico dai 30 metri, che si infila all’incrocio dei pali, facendo esplodere il settore ospiti occupato da 200 tifosi giallazzurri. A 10’ dalla fine Finotto (ammonito, salterà il ritorno) s’invola a rete ma Pedro Felipe lo anticipa. Tutto rinviato a sabato sera allo stadio dei Marmi.

Tabellino

Juventus Next Gen 1 – Carrarese 1

JUVENTUS NEXT GEN (3-4-2-1): Daffara 6; Savona 7, Pedro Felipe 6, Muharemovic 6; Comenencia 6.5, Damiani 5.5, Hasa 6, Rouhi 6 (38’ st Turicchia ng); Nonge 6.5 (38’ st Anghelé ng), Sekulov 6 (1’ st Mbangula 5.5); Guerra 5.5 (21’ st Cerri 5.5). A disp.: Scaglia, Fuscaldo, Stramaccioni, Cerri, Mulazzi, Iocolano, Palumbo, Salifou, Stivanello, Perotti, Bonetti, Da Graca. All: Brambilla 6.

CARRARESE (3-4-2-1): Bleve 6; Illanes 6, Di Gennaro 5.5 (1’ st Coppolaro 6), Imperiale 6; Zanon 6 (47’ st Grassini ng), Schiavi 6.5, Capezzi 7, Cicconi 5.5 (18’ st Belloni 6); Della Latta 5.5 (1’ st Palmieri 6), Panico 5.5 (25’ st Morosini 6); Finotto 5.5. A disp: Tampucci, Mazzini, Cerretelli, Zuelli, Boli, Giannetti. All: Calabro 6.

Arbitri : Calzavara di Varese 6. Guardalinee: Chichi-Fedele. Quarto ufficiale: Marotta. Var: Di Martino. Avar: Ghersini.

Marcatori : 20’ pt. Savona (J), 26’ st. Capezzi (C).

Note : spettatori 500 circa. Ammoniti Sekulov, Di Gennaro, Capezzi, Finotto. Angoli: 4-4. Recupero: pt 1’, st 4’.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su