Juventus Next Gen-Gubbio 2-2, Udoh riacciuffa i bianconeri

Gli umbri recuperano negli ultimi minuti

di GIAMPIERO BEDINI -
2 marzo 2024
Udoh in azione (Gavirati)

Udoh in azione (Gavirati)

Alessandria, 2 marzo 2024 – Quello che torna dal “Moccagatta” è un Gubbio con un punto in più in classifica, che sì commette ancora errori ingenui ma che trova ancora una volta il giusto piglio per rimettersi in carreggiata e recuperare risultati sfavorevoli. Braglia sorprende tutti schierandosi a specchio, ma la partita cambia con l’ingresso di Mercati che rimpolpa il centrocampo e mette in difficoltà i bianconeri. Poi i “ragazzi terribili” della Juventus Next Gen ingannano i rossoblù due volte, ma il sigillo finale lo mette ancora King Udoh, alla sua decima rete in campionato. Due sole occasioni nei primi 45’: al 5° Guerra prova a finalizzare un contropiede di Sekulov ma sfiora solo l’incrocio, poi al 18° Spina lanciato a rete ignora il liberissimo Udoh al centro, calcia col destro da posizione defilata e non trova lo specchio.

Al 57° l’episodio che accende il match: apertura di Casolari per Morelli che di prima vuole metterla in mezzo col destro, la traiettoria cambia all’ultimo, sorprende Scaglia e si infila all’angolino. La reazione dei bianconeri è immediata. Al 63° l’ottimo Hasa penetra in area e calcia col mancino mettendo fuori di poco. Sulla conseguente uscita palla a terra la Juventus recupera, Turicchia sul fondo mette in mezzo per Guerra che da solo a centro area sigla il pareggio. Al 71° il destro al volo di Di Massimo sbatte sul palo, tre minuti dopo Greco sbarra la strada a Turicchia a pochi metri dalla porta. A 8’ dal termine tornano avanti i padroni di casa: Rouhi crossa da sinistra, l’uscita indecisa di Greco rende facile il compito a Guerra che di testa la mette all’angolino. I rossoblù hanno nuovamente il merito di crederci però fino in fondo: prima Di Massimo impegna Scaglia col destro, poi all’ultimo respiro Udoh raccoglie l’ottimo invito di Chierico, supera il portiere e deposita in rete il gol del definitivo 2-2. Non finiscono le difficoltà per Braglia: contro l’Arezzo non ci saranno Udoh e Corsinelli, ammoniti e quindi squalificati.

JUVENTUS NG (3-4-3): Scaglia; Savona, Stivanello, Muharemovic; Comenencia (st 32’ Rouhi), Salifou (st 41’ Palumbo), Hasa, Turicchia; Sekulov (st 32’ Anghelè), Da Graca (st 27’ Cerri), Guerra. All. Brambilla A disp. Vinarcik, Zelezny, Stramaccioni, Pedro, Iocolano, Palumbo, Perotti, Bonetti.

GUBBIO (3-4-3): Greco; Tozzuolo, Pirrello, Calabrese; Morelli (st 19’ Corsinelli), Rosaia (st 27’ Chierico), Casolari (st 27’ Brambilla), Dimarco; Spina (st 19’ Di Massimo), Udoh, Desogus (st 8’ Mercati). All. Braglia A disp. Vettorel, Gnazale, Signorini, Guerrini, Mancini.

ARBITRO: Renzi di Pesaro (Schirinzi-Peletti)

MARCATORI: st 12’ Morelli, 18’ e 37’ Guerra, 47’ Udoh.

NOTE: corner 1-7; ammoniti: Hasa, Comenencia, Pirrello, Udoh, Corsinelli, Cerri;

espulso Braglia al 93° per proteste; recupero pt 0’; st 4’.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su