La Pantera sa soffrire e resiste. Un brivido per un gol annullato

La Lucchese pareggia senza gol contro l'Entella, cercando continuità per i play-off. Gorgone torna in panchina, ma la squadra lotta senza Sabbione e altri infortunati. Il match si chiude senza emozioni, con la Lucchese difensiva ma solida. Prossimo avversario: Cesena.

16 marzo 2024
La Pantera sa soffrire e resiste. Un brivido per un gol annullato

Gucher in azione: il centrocampista austriaco è stato tra i più attivi in una Lucchese che ha dovuto anche soffrire, portando via, però, un buon punto

Pareggio a reti bianche per la Lucchese nell’anticpo del venerdì sera contro l’Entella. Rossoneri che ancora una volta erano alla ricerca di continuità, dopo i due pareggi e la vittoria di domenica scorsa. La squadra di Gorgone, che ritornava in panchina dopo i due turni di squalifica, ha bisogno di punti per rimanere in zona play-off.

Il tecnico doveva fare a meno di Sabbione (problema a una spalla) e di Visconti e Fazzi che lamentavano un guaio muscolare, con il primo costretto ad uscire nel primo tempo contro l’Olbia. Ritornano in campo Quirini e Tumbarello che hanno scontato il turno di squalifica. Così troviamo Chiorra in porta; difesa a quattro con: Quirini e De Maria sugli esterni, Tiritiello e Benassai al centro. Stessa difesa della scorso anno, schierata nella fase finale del campionato da Maraia. Nel mezzo al campo Tumbarello, Gucher e Astrologo, preferito a Cangianiello. In avanti: Disanto, "ex" di turno, Yeboah e Rizzo Pinna.

In tribuna, ad assistere alla gara anche il presidente della Lega "Pro", Matteo Marani, giunto in Liguria per partecipare alle iniziative per i centodieci anni del club biancoceleste che, per l’occasione, gioca anche con una maglia celebrartiva.

La Lucchese prova a partire bene e, all’8’, De Maria, da appena fuori area, lascia partire un mancino che termina di poco alto sopra la traversa. L’Entella prova a farsi vedere all’11’, sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, con Corbari che, di testa, schiaccia a terra: il pallone arriva tra le braccia di Chiorra.

La formazione di Gallo è molto aggressiva e riesce a recuperare palloni importanti, in grado di farli arrivare spesso dalle parti del portiere rossonero, con la difesa costretta a fare subito gli straordinari. Pericolo al 17’, con una punizione di Petermann che serve Corbari che, di testa, mette la palla sul secondo palo, dove, per fortuna, non arriva nessun compagno di squadra. Di nuovo in avanti la Lucchese al 20’, con De Maria che serve Gucher al limite dell’area di rigore: il giocatore austriaco si gira, ma il suo tiro strozzato finisce a lato.

La Pantera non riesce a giocare, complice anche il fatto che l’Entella chiude bene gli spazi. Per questo le occasioni per gli uomini di Gorgone sono davvero poche, mentre i padroni di casa riescono a fare un buon pressing che, spesso, mette in difficoltà i rossoneri, anche se la gara non si gioca su grande intensità.

Gorgone prova a cambiare gli esterni, mettendo Disanto a sinista, mentre Rizzo Pinna va a destra. Ma al 40’ è Petermann che riesce a girarsi bene; però il numero venticinque biancoceleste, calcia debolmente, chiudendo, in pratica, il primo tempo. Il secondo tempo si apre con la Lucchese in avanti. Al 2’ Disanto mette al centro, dalla sinsitra, un rasoterra interessante, sul quale, però, Yeobah non riesce ad arrivare per un soffio.

Non decolla nemmeno l’ultima fase di gioco, con le due formazioni che non riescono a graffiare, continuando a giocare su ritmi tutto sommato bassi. Ancora una ghiotta occasione per Yeboah che, al 20’, non riesce ad arrivare su un rasoterra filtrante di Gucher. Quella del secondo tempo è una Lucchese diversa, molto più reattiva, che prova a sbloccare il match.

L’Entella al 35’ era riuscita a sbloccare sugli sviluppi di un calcio d’angolo dalla sinistra: la palla prima sbatte sul palo e, poi, arriva a Giovannini che batte Chiorra; ma il giocatore ligure è in fuorigioco per il direttore di gara che annulla (ma, forse, addirittura perché il traversone di Corbari era uscito nella traiettoria). L’episodio, però, non scuote la Lucchese, costretta a chiudere gli spazi fino alla fine ad un’Entella che ha ci ha provato fino all’ultimo minuto. Ma i rossoneri sono stati bravi a non concedere e a portare a casa questo punto. E, domenica 24 marzo, alle 14, arriverà al "Porta Elisa" la capolista Cesena.

Alessia Lombardi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su