La Pantera vuole affidarsi... all’Astrologo

Problemi per l’arrivo di Gioielli: i rossoneri virano sul centrocampista del Bari. Rinnovi: Coletta, Tumbarello, Benassai e Rizzo Pinna in ballo

1 febbraio 2024
La Pantera vuole affidarsi... all’Astrologo
La Pantera vuole affidarsi... all’Astrologo

Oggi a Milano, in occasione della chiusura del mercato di riparazione e domenica al "Porta Elisa", per lo scontro diretto con la Spal, si giocano "partite" fondamentali per il presente e per il futuro della Lucchese. In ballo ci sono: da una parte le ultime operazioni di mercato, sia in entrata che per quanto riguarda i rinnovi dei calciatori in scadenza di contratto a giugno; dall’altra tre punti importantissimi per risalire la china di una classifica attualmente "grigia".

Partiamo dal mercato. Da giorni si parlava di un probabile arrivo del ventenne Gioielli del Napoli, capitano della "Primavera" partenopea, ma sembra che siano sorti dei problemi e che, ieri, a Milano, gli emissari rossoneri abbiano virato su Andrea Astrologo, centrocampista romano di 22 anni, il cui cartellino è di proprietà del Bari. Sarebbe il terzo "ritocco", dopo quelli di Fazzi e Disanto. A chiusura delle trattative la Lucchese avrebbe raggiunto l’obiettivo che si era prefissata e che era quello di avere una alternativa in più per ogni reparto, dopo le partenze di Merletti, Romero e Sueva. Se, poi, la società sia riuscita anche ad alzare l‘asticella dal punto di vista tecnico, sarà il campo e solo il campo a dirlo.

La seconda "partita" è molto più complessa e delicata, perché, in ballo, ci sono gli eventuali rinnovi di Coletta, Rizzo Pinna, Tumbarello e Benassai, i cui contratti sono in scadenza a fine stagione. Si tratta di giocatori, che secondo radio mercato sarebbero stati messi nel mirino da diverse società di serie "C" e non solo. Al netto delle richieste economiche, non scopriamo l’acqua calda, come si dice, se crediamo che, per rimanere nella Lucchese, chiederanno altri due anni di contratto. Perché oggi è un giorno fondamentale per il futuro? Semplicemente perché, se Coletta, Benassai, Rizzo Pinna e Tumbarello non dovessero rinnovare, per motivi loro, da oggi sarebbero "liberi" di accordarsi con altre società e, a giugno, andrebbero via a parametro zero.

La terza "partita" si giocherà domenica sul prato del "Porta Elisa, tra Lucchese e Spal, antiche rivali ed oggi accomunate da un unico obiettivo: risalire la china della classifica. Gorgone dovrebbe riportare Gucher a centrocampo ed inserire Fazzi in difesa, mentre è scontato che in attacco ci sarà il debutto di Disanto (al fianco di Yeboah e Rizzo Pinna?). Dal canto suo la Spal, che ha ingaggiato il difensore Ghiringhelli dal Sudtirol e l’attaccante croato Petrovic dal Trento (ha giocato nella Lucchese nel 2021, con 22 presenze e 4 gol), dovrà fare a meno dell’attaccante Rabbi a causa di un infortunio a una caviglia. Altri acciaccati Peda, Zilli e Maistro dovrebbero, invece, essere disponibili. Carraro tornerà dalla squalifica e contenderà una maglia da titolare a Buchel.

Infine una notizia: la gara Pineto-Lucchese, in programma sabato 10 febbraio, verrà disputata al "Pavone-Mariani" di Pineto, con inizio alle ore 16,15. Lo ha ufficializzato la Lega, dopo che, fino ad oggi, gli abruzzesi hanno dovuto giocare lontano dal loro impianto (a Pescara), ora messo a norma.

Emiliano Pellegrini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su