La Robur già programma il suo futuro. Voria nuovo responsabile del ‘vivaio’

Nonostante il campionato non sia ancora finito e la Robur abbia i suoi micro obiettivi da centrare nelle prossime quattro...

3 aprile 2024
La Robur già programma il suo futuro. Voria nuovo responsabile del ‘vivaio’

Nonostante il campionato non sia ancora finito e la Robur abbia i suoi micro obiettivi da centrare nelle prossime quattro...

Nonostante il campionato non sia ancora finito e la Robur abbia i suoi micro obiettivi da centrare nelle prossime quattro giornate, la Robur sta già gettando le basi della prossima stagione, sulle quali costruire poi il suo futuro. Il primo passo ufficiale, la proprietà, lo ha compiuto per il settore giovanile: Gill Voria sarà il responsabile tecnico del vivaio bianconero. Già un po’ di tempo fa, il direttore sportivo Guerri aveva annunciato che l’attuale vice allenatore della prima squadra sarebbe tornato a lavorare con i giovani, ieri la sua nomina è stata formalizzata. "Siena Fc prosegue il suo lavoro per la costruzione del prossimo settore giovanile bianconero – si legge nel comunicato ufficiale del club –. In questa fase cruciale per la realizzazione di questo ambizioso progetto, volto alla valorizzazione del territorio e dei talenti senesi, la società ha individuato come responsabile tecnico Gill Voria, che si occuperà dello sviluppo dell’area scouting e della selezione dello staff per le squadre giovanili insieme a Francesco Cataldo che ricoprirà il ruolo di coordinatore organizzativo. A nome di tutta la società bianconera un grande in bocca a lupo a Gill e a Francesco per questo nuovo capitolo".

Per questa stagione le tempistiche non hanno permesso di allestire neanche una squadra del settore giovanile, ma la società ha comunque lavorato, come ha spiegato Guerri, per farsi trovare pronta quando sarebbe stato possibile. E con Voria il discorso era ben avviato. "Fin dalla prima chiamata – le parole del mister lo scorso gennaio –, ho spiegato che mi sarebbe piaciuto tornare nel settore giovanile e che successivamente avremmo valutato insieme quale strada intraprendere… Sarebbe un onore organizzare un settore giovanile come piace a me. Prima, però, dovrà sbloccarsi la questione delle strutture… Io sono a disposizione, ma prima vanno risolte queste problematiche più urgenti, prima di fare, bisogna sempre programmare". Risolta la questione infrastrutturale, con il ritorno del Franchi e del Bertoni nella disponibilità del Comune, ecco il pronto annuncio. Ammesso che mister Magrini rimanga sulla panchina bianconera, da capire chi sarà il suo vice, visto che Voria non ricoprirà un doppio ruolo.

AG

Continua a leggere tutte le notizie di sport su