Lo Jolo batte la Folgor ed è saldo sul trono. Il Tavola regola il Mezzana e sale al terzo posto

In Prima e in Seconda categoria diverse gare rinviate per i campi impraticabili. Il Montemurlo la spunta sul San Niccolò ed è secondo

11 marzo 2024
Lo Jolo batte la Folgor ed è saldo sul trono. Il Tavola regola il Mezzana e sale al terzo posto

Filippo Tucci, attaccante del Vernio

Una giornata, la ventiquattresima dei campionati di Prima e Seconda Categoria chiusasi ieri, che ha visto come indiscusso protagonista il maltempo: diverse gare sono state rinviate a causa dei campi resi impraticabili dalle abbondanti precipitazioni dei giorni scorsi. Per le squadre di Prato e provincia non sono tuttavia mancate note positive. Iniziando dalla Prima Categoria, dove lo Jolo è sempre più padrone del girone C. Un gol di Bettazzi ha deciso lo scontro al vertice esterno contro la Folgor Calenzano e la banda Diodato è salda sul trono: il vantaggio sui rivali calenzanesi è salito adesso a sei lunghezze. Può far festa anche il CSL Prato Social Club: Conti e Attucci hanno griffato il 2-1 interno sull’Isolotto e per gli uomini di Rondelli la salvezza diretta è sempre più vicina. Lo stesso obiettivo che vuole raggiungere il C.F. 2001, ma la gara con il Cerbaia è stata rinviata.

Scendendo nel girone E di Seconda Categoria, fischio d’inizio mancato per Montagna Pistoiese – Chiesanuova e Prato Nord – Pistoia Nord: i due incontri saranno con tutta probabilità recuperati il prossimo 24 marzo, insieme agli altri non disputati. Ecco quindi che la copertina è per il Montemurlo: il 4-3 inflitto al Nelli al San Niccolò ha permesso ai montemurlesi di issarsi temporaneamente al secondo posto (a pari merito con la Virtus Montale). La Querce è tornata dal campo del Borgo a Buggiano con un punto (in virtù del pari a rete inviolate maturato al novantesimo) e anche la Galcianese vede crescere il proprio bottino di punti dopo il 3-3 interno con l’Olimpia Quarrata: la strada è giusta, ma per salvarsi serve continuità.

Ed eccoci al girone F, con il Tavola nuova terza forza del raggruppamento: una doppietta di Spano e un assolo di Vinci hanno fatto la differenza nel 3-1 sul Mezzana. In orbita playoff restano in teoria anche Virtus Comeana e Pietà 2004, per quanto in questa occasione non siano riuscite ad andare oltre i pareggi ottenuti rispettivamente contro Doccia (0-0) e Prato Sport (2-2). Buona la performance del Poggio a Caiano: i poggesi, trascinati da Scanavini, hanno battuto a domicilio il Real Peretola e possono affrontare il discorso-salvezza da una posizione di forza. La stessa che tenterà di raggiungere il Vernio: una tripletta di un Pucci in stato di grazia non è tuttavia bastata per battere il Santa Maria: 3-3, ma con questo spirito i verniatti possono comunque salvarsi. Serve però uno "sprint", da mettere in atto nei prossimi impegni.

Giovanni Fiorentino

Continua a leggere tutte le notizie di sport su