Lo Jolo perde lo scettro a favore del Cerbaia. Tonfo del Montemurlo, ok per il Chiesanuova. Domenica dal bilancio non proprio positivo per le squadre laniere. Sorride il Prato Sport. Bene Giovanchelli (C.F.), autore di una doppietta

CALCIO Una giornata nel complesso non esattamente positiva, se non altro perché tre regine hanno attualmente perso lo scettro. Ma dopo...

18 dicembre 2023
Lo Jolo perde lo scettro a favore del Cerbaia. Tonfo del Montemurlo, ok per il Chiesanuova. Domenica dal bilancio non proprio positivo per le squadre laniere. Sorride il Prato  Sport. Bene Giovanchelli (C.F.), autore di una doppietta
Lo Jolo perde lo scettro a favore del Cerbaia. Tonfo del Montemurlo, ok per il Chiesanuova. Domenica dal bilancio non proprio positivo per le squadre laniere. Sorride il Prato Sport. Bene Giovanchelli (C.F.), autore di una doppietta

Una giornata nel complesso non esattamente positiva, se non altro perché tre regine hanno attualmente perso lo scettro. Ma dopo aver preso atto dei riscontri del quattordicesimo turno dei campionati di Prima e Seconda Categoria, chiusosi proprio ieri, per le compagini di Prato e provincia arriverà presto il momento di riscattarsi (anche perché fra qualche giorno sarà nuovamente tempo di tornare a giocare, prima della fine dell’anno). Bilancio negativo soprattutto per quel che riguarda la Prima Categoria: lo Jolo si è arreso in casa al Barberino Tavarnelle e il 2-0 a favore dei rivali è costata agli uomini di coach Diodato la vetta del girone C, anche se il Cerbaia nuovo primo della classe ha solamente tre lunghezze di vantaggio. E anche il C.F. 2001, a dispetto di una doppietta di Giovanchelli, è caduto fra le mura amiche: il Ginestra Fiorentina ha vinto 3-2. Meglio è andata al CSL Prato Social Club: le reti di Conti e Montaina stavano lasciando presagire un successo, ma anche se la Sancascianese ha poi pareggiato il 2-2 finale colto in trasferta può comunque andar bene. Scendendo in Seconda Categoria, tonfo inaspettato del Montemurlo Jolly: la Virtus Montale può festeggiare un 2-0 che ai montemurlesi costa il comando del girone E, visto che la Montagna Pistoiese adesso è a +3 (e anche l’Atletico Casini Spedalino ne ha approfittato per prendersi la seconda piazza).

Pollice alzato invece per il Chiesanuova: l’1-0 firmato da Ferri allo Scirea contro La Querce porta in dote la quinta posizione, ad un niente dalle zone nobili. Galcianese e Prato Nord si sono invece divisi la posta in palio, considerando l’1-1 emerso al triplice fischio del direttore di gara. Cambio della guardia anche al vertice del girone F, perché la Pietà 2004 ha perso il trono ed è adesso terza. Si è rivelato fatale lo stop nel derby pratese del Faggi, con il Tavola del nuovo allenatore Leonardo Tinti capace di imporsi per 3-2 grazie al bis di Spano e all’acuto di Vinci (vanificando le marcature di Carradori e Novelli).

Nel frattempo, il Vernio non è riuscito a pareggiare con la Virtus Rifredi e proprio i fiorentini, vincendo 1-0, sono adesso i nuovi primi della classe con due lunghezze di margine sulla Pietà. Gli uomini di coach Giovannetti sono ad ogni modo chiamati a sorpassare anche il Daytona, secondo dopo il netto 7-1 rifilato al Poggio a Caiano. Mezzana – Virtus Comeana è finita 1-1, per un pareggio che forse serve poco ad entrambi i sodalizi. Può infine sorridere il Prato Sport, che dopo il 2-0 casalingo contro il Doccia (sottoscritto da Sarti e da Zottoli) vede ormai ad un passo l’uscita dalle sabbie mobili.

Giovanni Fiorentino

Continua a leggere tutte le notizie di sport su