Lucchese: il ciclone nella crisi. Ora Gorgone & C. rischiano grosso

Frara l’ha riconfermato, ma il presidente Bulgarella ha messo tutti sotto esame. Coppa Italia: oggi la Juve "B"

28 novembre 2023
Lucchese: il ciclone nella crisi. Ora Gorgone & C. rischiano grosso

La panchina di Giorgio Gorgone traballa, nonostante le rassicurazioni di Frara

La Coppa Italia come "antipasto" della sfida di campionato. Ma anche come severo esame per tutti, Gorgone in testa, dopo le dure critiche del presidente Bulgarella, proprio a poche ore dal rinnovo della fiducia al tecnico da parte del "diesse" Frara, pur con diversi appunti alle scelte del trainer. Il match degli ottavi di finale di coppa, in gara unica, in programma questo pomeriggio al "Porta Elisa", tra la Lucchese e la Juventus Next Gen, oltre a consegnare alla vincitrice il "pass" per i quarti di finale, servirà all’allenatore Gorgone per far mettere minuti nelle gambe, anche in funzione di un eventuale impiego futuro in campionato, a quei giocatori, che hanno giocato pochissimo come Sueva, Peretta, Yeboah, Djibrill, Coletta oltre a Merletti, Romero e Sabbione. Ma servirà anche per vedere se i rossoneri avranno una reazione d’orgoglio, dopo il brutto ko interno e la capire e caratteristiche tecniche della squadra allenata da Brambilla, in vista della sfida di campionato di mercoledì 6 dicembre.

E’, tuttavia, probabile che oggi il trainer bianconero non schieri i pezzi da novanta (come Yildiz, in panchina contro l’Inter, oppure come Iling Junior che sicuramente saranno in campo in campionato, anche se alla Juventus B potrebbe far gola andare avanti in coppa). I giocatori più interessanti sono Daffara, Poli, Guerra, Savona. Attualmente i bianconeri, tornati al successo battendo l’Arezzo, sono quart’ultimi con 14 punti, ma anche con due partite da recuperare (Lucca e Chiavari). La Lucchese arriva, dopo la doccia gelata per la sconfitta casalinga per mano della modesta Vis Pesaro, in un clima teso all’esterno e all’interno. I tifosi, dopo aver dimostrato, con i fatti (record di abbonati) di aver dato fiducia a tutti, tornando a riempire il Porta Elisa con più di 3.500 spettatori, oggi, alla luce di continui rovesci, a parte la vittoria sull’Entella, si sentono in qualche modo traditi e chiedono a gran voce alla squadra di invertire la rotta, per evitare di essere ulteriormente risucchiati nei bassifondi della classifica.

Sotto questo aspetto anche l’impegno di oggi può essere utile per capire se la squadra ha fatto tesoro, sia della contestazione da parte della tifoseria che della dura presa di posizione del presidente Bulgarella. Per quanto riguarda la formazione, ancora indisponibili gli infortunati Tiritiello e Fedato, dovrebbe aver recuperato Visconti, anche part-time.

E’ possibile che vada inizialmente in campo questo undici: Coletta; Alagna, Sabbione, Merletti, Peretta; Djibril, Tumbarello; Guadagni, Yeboah, Sueva; Romero.

Il regolamento di coppa prevede che ai quarti di finale parteciperanno le otto vincitrici degli ottavi. A partire da questo turno gli accoppiamenti saranno determinati da un sorteggio integrale, senza più tenere conto dei quattro gruppi geografici di provenienza. Le vincitrici accederanno alle semifinali. La gara di oggi, con inizio alle 16.15, sarà diretta da Peletti di Crema.

Emiliano Pellegrini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su