Mesola, missione compiuta in casa. Goleada per la vittoria ritrovata

Promozione: i castellani travolgono il Solarolo con una doppietta di Boscolo Anzoletti. Nella ripresa tris di Allegrucci e altre occasioni fallite per rimpinguare il bottino.

18 dicembre 2023
Mesola, missione compiuta in casa. Goleada per la vittoria ritrovata
Mesola, missione compiuta in casa. Goleada per la vittoria ritrovata

mesola

3

solarolo

0

: Calderoni, Lucci, Perini, Manari, Pittaluga, Telloli, Malugatti, Braghiroli (46’ Cantelli) (80’ Marandella), Gherardi (63’ Allegrucci ), Boscolo (72’ Casette), Mangolini (61’ Leonardi). All. Salvagno.

SOLAROLO: Luce, Mengozzi (71’ Randi), Venturelli, Franceschini (76’ Menicucci), Mongardi, Ravaglia, Rimini (76’ Billi), Errani S. (71’ Morini), Sona, Lanzoni (76’ Errani G.), Piancastelli. All. Fulvio Assirelli.

Arbitro: Zannoni (Cesena)

Reti: 15’ e 26’ Boscolo Anzoletti, 70’ Allegrucci.

Note: ammoniti Franceschini, Manari, Billi, Casette. Angoli 4 a 2 per il Solarolo.

Torna a vincere il Mesola, dopo due sconfitte, e chiude il girone d’andata con una perentoria vittoria per 3-0 contro il Solarolo, secondo in classifica, consolidando il terzo posto. Un Mesola che ritrova la via del gol, fortunoso il primo, non sempre facile da raggiungere per la formazione mesolana, almeno nelle ultime gare e con una media di 1,4 reti a gara, nelle 17 disputate. I padroni di casa, che hanno aperto la gara con un minuto di raccoglimento per Leopoldo Folegatti, portiere, dirigente e "bandiera" del Mesola, passano in vantaggio al 15’ con Boscolo Anzoletti, che riceve e colpisce la palla, con la punta della scarpa, indirizzandola nell’angolo alla destra di Luce, che può solo vederla entrare, dopo aver colpito la base del palo.

Poco prima della mezz’ora, lo stesso bomber entra in area supera diversi difensori avversari, passa la palla Gherardi (nella foto) che non la colpisce molto bene e la ritorna, involontariamente, a Boscolo Anzoletti, capace da pochi passi di raddoppiare. Al 36’ Malagutti spreca l’occasione per chiudere la gara, poichè riceve la palla, solo in area, e di fronte all’estremo di difensore del Solarolo calcia centrale consentendogli una facile parata. Al primo minuto della ripresa solo la bravura di Caldironi impedisce agli ospiti di accorciare le distanze. Il pallone su calcio d’angolo attraversa tutta area, arriva sui piedi di Rimini che da dentro l’area calcia un tiro forte a mezz’aria sul quale il portiere respinge con bravura. Solarolo che si butta all’arrembaggio, ma senza mai essere pericoloso, seppur proponendo buone e veloci geometrie. Tuttavia dopo pochi minuti dall’entrata in campo, Allegrucci ruba palla al limite dell’area, per un disimpegno sbagliato della difesa ospite, e supera Luce con un rasoterra dal limite, portando a tre le reti. Gara chiusa eppure il Mesola, cui va tutto bene, consolida la supremazia con continue occasioni offensive, sventate dalla bravura del portiere o dall’imprecisione degli attaccanti.

c.c.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su