Montefano, così si fa: stesa la Jesina. Dell’Aquila segna una doppietta

La squadra di Mariani fa la voce grossa al Carotti. I padroni di casa invece rimediano un’altra sberla stagionale

19 febbraio 2024
Montefano, così si fa: stesa la Jesina. Dell’Aquila segna una doppietta

Il raddoppio di Dell’Aquila su calcio di rigore: Cantarini non ci arriva e il Montefano festeggia la vittoria contro la Jesina

NA

0

MONTEFANO

2

NA: Cantarini, Grillo, Giovannini (42’ st Capomaggio P.), Zandri, Capomaggio T., Lucarini, Ciavarella (22’ st Dentice), Zagaglia, Trudo (39’ st Kountchi), Nazzarelli (17’ st Cordella), Marcucci (22’ st Giunti). All. Strappini.

MONTEFANO: David, Calamita, Postacchini, Alla, Monaco, Pietri (27’ st Orlietti), De Luca G. (32’ st De Luca E.), Sindic, Dell’Aquila (41’ st Guzzini), Palmucci (17’ st Di Matteo), Papa (17’ st Bonacci). All. Mariani.

Arbitro: Atanasov di Verona.

Reti: 20’ st e 31’ st (rig.) Dell’Aquila.

Note: espulso al 24’ st Grillo per doppia ammonizione. Ammoniti Pietri, Zagaglia, Capomaggio T., De Luca G., Trudo, Bonacci, De Luca E.

Il Montefano non si ferma più. Terza vittoria consecutiva della squadra di Mariani, seconda di fila fuori casa. Notte fonda in casa Jesina che dopo i quattro gol di una settimana prima subiti sul campo della Sangiustese Vp ne prende altri due e per giunta sul proprio campo. Un Montefano cinico si porta via tre punti dal Carotti grazie alla doppietta di Dell’Aquila che colpisce due volte nel secondo tempo nel giro di una decina di minuti.

Dopo un primo tempo non molto emozionante, con i padroni di casa che ci provano maggiormente, ma la punizione di Giovannini è respinta da David, mentre nel finale di frazione Postacchini respinge sulla linea il colpo di testa di Grillo. Nella ripresa il Montefano colpisce la prima volta al 20’ sfruttando la solita leggerezza difensiva dei padroni di casa con Giovanni De Luca che crossa perfettamente per Dell’Aquila che infila Cantarini.

Per la Jesina la partita, già delicata dopo una settimana tutt’altro che tranquilla, si mette in salita, ancora di più quando al 24’ la formazione di Strappini rimane per l’ennesima volta in inferiorità numerica per via dell’espulsione di Grillo per doppio giallo. Per la formazione di casa piove poi sul bagnato quando intorno alla mezz’ora un dubbio contatto in area di rigore locale tra Zagaglia e Di Matteo fa propendere l’arbitro a fischiare il calcio di rigore. Dell’Aquila dagli undici metri non sbaglia realizzando la doppietta e mettendo in cassaforte il risultato. La formazione ospite nonostante il doppio vantaggio attacca ancora. I padroni di casa escono tra i mugugni del pubblico. Da segnalare la partita da titolare del terzo portiere Cantarini: Pistola e Sansaro infatti non hanno potuto giocare perché prima della gara sono stati coinvolti in un incidente in auto e sono dovuti andare all’ospedale per accertamenti.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su