Morra il trascinatore: "Voglio continuare così"

L’attaccante sta trainando il Rimini a suon di gol: sei volte a segno nelle ultime sette giornate. I biancorossi restano a un punto dalla zona playoff.

di DONATELLA FILIPPI -
5 dicembre 2023
Morra il trascinatore: "Voglio continuare così"
Morra il trascinatore: "Voglio continuare così"

E sono otto in campionato. Nove se al conto si aggiunge quello di coppa. Escluso il recupero con il Sestri Levante, nelle altre sei partite giocate dal Rimini nell’ultimo mese e mezzo Claudio Morra (foto Zamagni) è sempre andato a bersaglio. Lo ha fatto anche a Pesaro domenica sera rimettendo in carreggiata i biancorossi e permettendo alla squadra di Troise di mette in fila il settimo risultato utile consecutivo. "Ci ho creduto – racconta ripensando a quel pallone tornato in campo dopo aver sbattuto sulla traversa sulla punizione di Lamesta – e di questo sono contanto. Poi quando hai compagni che calciano così bene le punizioni è giusto crederci. E Lamesta quella punizione l’ha calciata veramente bene". Un gol, quello che ha aggiunto alla classifica dei biancorossi un punticino, contro il quale si sono scatenate le proteste dei biancorossi di casa.

"Sono sempre stato sicuro di non essere in fuorigioco – dice l’attaccante piemontese – perché prima che venisse calciata quella punizione ho fatto notare al guardialinee che il ’coccodrillo’ era staccato dalla barriera. Era a un metro e mezzo. Quindi, credo non ci fossero troppi dubbi, poi, sulla mia posizione". Proteste o non proteste, con quel gol Morra si è fatto decisamente perdonare qualche errore di troppo davanti a Polverino nel primo tempo. "C’è un po’ di amarezza perché in quella partita di gol ne avrei potuti realizzare due. Soprattutto ripenso alla prima occasione che mi è capitata, dopo l’uno-due con Lamesta. Avrei potuto sfruttare meglio quella chance. E, magari, se fossimo riusciti a pareggiare prima... Però, per come si era messa la partita direi che è un punto tutto guadagnato".

Occhi sulla classifica. "Classifica che è importante sempre muovere – non è di certo uno che non bada al sodo Morra – Quando non si riesce a vincere, bisogna almeno cercare di pareggiare". E sono nove reti stagionali, dicevamo. "Voglio continuare così – si sente solo all’inizio di un percorso il centravanti ex Piacenza – Abbiamo ancora tanto da dare. Tutti". Un gol, quello realizzato a Pesaro, che permette a Morra di tenere il passo, nella classifica dei bomber del girone B, del cesenate Shpendi. Folta, poi, la batteria degli inseguitori: con sette gol seguono i due capocannonieri Ruocco della Torres, Spagnoli dell’Ancona e Volpicelli del Pineto.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su