Patatrac a casa del fanalino di coda. Filipponi manda ko la Maceratese

L’Azzurra Colli centra la seconda vittoria stagionale. I biancorossi cercano il gol con poca lucidità

11 febbraio 2024
Patatrac a casa del fanalino di coda. Filipponi manda ko la Maceratese

La squadra di casa festeggia dopo il gol che sancirà la sconfitta della Maceratese

AZZURRA COLLI

1

MACERATESE

0

AZZURRA COLLI (4-3-3): Scartozzi (40’st Castelletti); Spadoni, Filipponi, Aliffi, Vallorani; Fazzini, Gabrielli, Canestrelli (15’st Acciarri); Petrucci (45’+3 Da Costa), Filiaggi (45’st Romanazzo), Rossi. A disp.: Cancrini, Albanesi, Gesuè, Del Marro. All.: Alessio Morelli.

MACERATESE (4-3-3): Gagliardini; Iulitti, Sensi, Strano, Luciani; Tortelli (11’st Damiano), Pagliari (43’st Minnozzi), Massei; Mancini, Perri, Di Ruocco (1’st D’Ercole). A disp.: Amico, Vittorini, Nicolosi, Martedì, Cirulli, Compagnucci. All.: Dino Pagliari.

Arbitro: Lattuga di Pesaro.

Rete: 19’pt Filipponi.

Note: spettatori 300 circa. Ammoniti: Tortelli, Canestrelli, Rossi, Petrucci, Gabrielli, Filiaggi, Massei, Pagliari. Recuperi: 1’-8’.

L’Azzurra Colli si regala un ‘sabato da leoni’ e conquista la sua seconda vittoria stagionale. Con una prestazione tutto cuore, i ragazzi di mister Alessio Morelli hanno battuto una Maceratese mai doma, che ci ha provato davvero in tutti i modi seppure con poca lucidità. Un bello ‘scherzetto di Carnevale, insomma quello che i rossoazzurri del patron Giovanni Fioravanti, ultimi in classifica ma ancora non rassegnati, hanno tirato all’undici di Dino Pagliari. Decisiva la rete realizzata al 19’ del primo tempo dal difensore Filipponi salito in area di rigore in occasione del primo corner del match. Da quel momento è stato un assedio della ‘Rata’ che nella ‘battaglia’ su ciò che rimane del prato del comunale di Colle Vaccaro, ha dovuto calarsi in un ruolo che probabilmente non è suo. Il terreno malridotto e la pioggia hanno comunque subito fatto presagire una gara tutta sui nervi.

Formazione biancorossa, che nei primi minuti calcia prima con Tortelli e poi con Mancini ma le conclusioni finiscono alte sulla traversa. Al 19’ ecco il gol del capitano dell’Azzurra Colli su corner calciato teso da Petrucci. La Maceratese ha accusato il colpo e ha affidato la reazione a due punizioni calciate da Perri terminate alte sopra la traversa. Nel finale della prima frazione Sensi ci ha provato con un destro al volo finito a lato di poco.

La Rata spinge ma non brilla e i padroni di casa hanno anche l’occasione per raddoppiare, ma Filiaggi, al 21’, sfrutta male un colossale errore di Sensi e non riesce ad inquadrare la porta dopo aver rubato il pallone all’avversario. Nel finale, grande paura per il portiere Scartozzi, vittima di un colpo al volto e costretto ad abbandonare il campo in barella con il naso probabilmente rotto. L’ultima occasione per la Maceratese arriva al quinto degli otto minuti di recupero: Perri dalla distanza trova una conclusione potente, sulla quale però il bravo Castelletti non si fa trovare impreparato. Finisce 1-0 con l’Atletico Azzurra Colli sempre ultimo ma che ora vede i playout e la Maceratese che invece perde l’occasione per guadagnare per una notte il secondo posto in classifica.

Valerio Rosa

Continua a leggere tutte le notizie di sport su