Pontremolese. Risultato a occhiali contro la Lampo

La Pontremolese e la Lampo Meridien pareggiano 0-0 in una partita senza emozioni, con entrambe le squadre che mostrano carenze tattiche e mancanza di gioco. I tifosi del Lunigiana sono delusi dal risultato.

15 febbraio 2024
Risultato a occhiali contro la Lampo

Lavoro di ordinaria amministrazione per il portiere della Pontremolese Matteo Razzoli

Lunigiana Pontremolese

0

Lampo Meridien

0

LUNIGIANA PONTREMOLESE: Razzoli, Miceli, Menichetti, Seghi, Filippi, Verdi, Scaldarella, D’Antongiovanni (61’Iarapoli), Petracci, Bruzzi, Vicari (74’ Bellotti). A disp.: Cacchioli, Costi, Agolli, Gaddari, Arrighi, Domenichini, Antolini. All.: Bracaloni.

LAMPO MERIDIEN: Bartolozzi, D’Angelo, Boghean (28’ Taverna, Mazzanti, Massaro, Simi, Di Vito, Vettori, Pirone, Maiorana, Raffi (79’ Bonni). A disp.: Pannocchia F., Tavanti, Fanani, Calandra, Bargellini, Del Fa, Prosperi. All.: Magrini.

Arbitro: Margherita Fioravanti di Firenze.

Note: Espulsi: i dirigenti del Lampo Bortoluzzi e Rinaldi e l’allenatore Bracaloni. Ammoniti: Boghean, D’Antongiovanni, Di Vito, D’Angelo. Angoli: 7 a 3 per la Pontremolese. Recupero: pt. 1’, st. 6’.

PONTTEMOLI – Zero a zero (il risultato finale), zero gioco, zero possibilità reali di andare a rete, escludendo il palo colpito su calcio da fermo di Bellotti, al di là di uno squallido 0-0. La Pontremolese vista all’opera al “Lunezia“ è un squadra che ha evidenziato una preoccupante carenza tattica, senza una precisa idea di gioco e incapace di sfruttare le corsie laterali. Delusi per il pareggio i tifosi lunigianesi che speravano nel fattore campo per riprendere l’inseguimento alla capolista Viareggio. Non sono stati sufficienti i dieci giorni di pausa per ripassare la lezione e per ridare una precisa identità ad una formazione che sta lentamente spegnendosi in campo e dove ha brillato in tutta la sua lucentezza Bruzzi.

La Lampo Meridien salita in Lunigiana con il chiaro intento di portare a casa un risultato positivo, hanno affrontato gli azzurri, ieri in rosso, con sicurezza ma senza spavalderia con grinta ma senza veemenza. Poche le note degne di cronaca: al 71’ diagonale di Vettori parato a terra da Razzoli. Dopo un minuto, Petracci (poco servito) da posizione angolata spara alla destra del portiere ospite che para in due tempi. Al 78’ Scaldarella dalla lunga distanza calcia sopra la traversa. All’88’ angolo di Scaldarella per Bruzzi che, appena dentro l’area, manda fuori. Al 91’ Bellotti su punizione colpisce il palo interno ma la palla non entra.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su