Portuense, che scalata. Una marcia da playoff

Promozione: successo a Casumaro, con rete decisiva di Melandri

22 gennaio 2024
Portuense, che scalata. Una marcia da playoff
Portuense, che scalata. Una marcia da playoff

casumaro

2

portuense

3

: Saccenti, Testoni, Ribello, Barbieri, Benini, Franceschini, Lazzarin (25’st Nicoli), Minarelli, Bini (41’st Rimondi), Vinci, Daniel. A disp. Manfredini, Guernelli, Corazzari, Pencarelli, Cresta, Finardi, Borsari. All. Testa.

PORTUENSE: Piovaccari, Sorghini, Sorrentino, Masiero, Ferrari, Marconi (23’st Bolognesi), Orlandi (23’st Di Domenico), Formigoni, Melandri (38’st Allegrucci), Pierfederici (42’st Fantoni), Sarto (Pansini). All. Mariani.

Arbitro: Piccolo di Reggio Emilia.

Marcatori: 7’pt Pierfederici, 21’pt e 35’st Melandri, 31’pt Ribello, 15’st Benini.

Note: ammoniti Benini, Nicoli, Sorghini, Marconi.

Continua la scalata ai playoff della Portuense, corsara a Casumaro dopo 95’ di durissima battaglia. E’ la terza vittoria consecutiva per gli uomini di Mariani, mentre è la seconda sconfitta interna di fila per il Casumaro. Rispetto al turno precedente tra i rossoneri c’è stato il rientro tra i ranghi di Marconi, ma non in difesa, dove è stato confermato Masiero, il centrale difensivo ex Triestina è stato inserito a centrocampo a fare da frangiflutti al fianco di Formigoni. Parte fortissimo la Portuense, che sblocca il risultato al 7’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Sorrentino schiaccia di testa, Saccenti para ma non trattiene, sulla ribattuta insacca Pierfederici.

Al 12’ prima sortita rossoblù: Vinci mette in mezzo per Daniel, girata al volo fuori di poco. Al 21’ azione tambureggiante della Portuense: rasoiata di Sorghini dal limite, il portiere respinge come può, Melandri corregge di testa e raddoppia. Al 26’ incursione di Benini, salta Sorghini, il tiro da ottima posizione è alle stelle. Al 31’ su punizione dalla trequarti, Minarelli cesella a centro area, dove Ribello anticipa tutti di testa e accorcia le distanze.

I rossoneri accusano il colpo, subito dopo è Daniel ad andare vicino al pareggio con un diagonale insidioso. Al 42’ opportunità per la Portuense: Marconi sradica il pallone dai piedi di Bini, scatta il contropiede, Melandri si presenta davanti al portiere, ma non trova la porta da posizione defilata. Meno avvincente il secondo tempo, con un Casumaro sempre arrembante. Al 15’ i padroni di casa perfezionano la rimonta con Benini, una splendida punizione dal limite che si insacca all’incrocio dei pali. I rossoblù non si accontentano, spingono sull’acceleratore, ma la difesa rossonera regge e al 35’, nell’unica azione pericolosa della ripresa, torna in vantaggio. E’ un’azione in velocità partita dai piedi di Formigoni, che fa viaggiare sulla fascia Sorghini, che mette in mezzo per Pierferici, sponda per l’accorrente Melandri, che non sbaglia davanti al portiere. Con la doppietta di ieri il bomber di Ravenna porta a 16 i gol stagionali.

Franco Vanini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su