Prima volta senza il bomber. Troise a caccia del vice Morra

L’attaccante piemontese salterà la gara di domani con la Juve Next Gen: Ubaldi il candidato numero uno

di DONATELLA FILIPPI -
19 gennaio 2024
Prima volta senza il bomber. Troise a caccia del vice Morra
Prima volta senza il bomber. Troise a caccia del vice Morra

Per la prima volta in campionato senza Claudio Morra. Non una piacevole notizia per il Rimini che domani ad Alessandria contro la Juventus Next Gen dovrà rinunciare al proprio bomber, squalificato. Due ‘gialli’ rimediati nella gara contro la Torres e il giudice sportivo ha poi fatto il suo lavoro. Proprio nella gara in cui l’attaccante piemontese ha toccato la doppia cifra restando a un passo dalla coppia di capocannonieri del girone (Shpendi del Cesena e Volpicelli del Pineto, entrambi a quota 10). Morra delle prime 21 gare di campionato non ne ha saltata nemmeno una. Partendo soltanto tre volte dalla panchina: al debutto con l’Arezzo, poi nella gara interna con la Recanatese e in quella casalinga con l’Ancona. Per il resto c’è sempre stato lui a guidare l’attacco dei biancorossi. Ora mister Troise ha avuto tutta la settimana per studiare le alternative. Facile pensare che il tecnico del Rimini decida di non cambiare modulo, ma di affidare il ruolo di Morra a uno tra Ubaldi e Cernigoi. Con il primo che sembra il candidato numero uno per il centro dell’attacco. Per Troise una situazione completamente nuova considerando che nella gara interna con l’Ancona, l’unica della sua gestione nella quale Morra è partito dalla panchina, Cernigoi non era a disposizione.

Sempre che Troise decida di schierarli insieme, rinunciando così a qualche ’freccia’ dalla panchina a gara in corso. Alla lista degli assenti, oltre a Capanni ormai fuori da più di qualche settimana, c’è da aggiungere anche Delcarro. Il centrocampista in settimana ha tirato un sospiro di sollievo, dopo l’ecografia, scongiurando un problema più serio di una semplice contrattura. Ma, comunque, domani contro la Juventus Next Gen non ci sarà. A Troise in mezzo al campo, se si aggiunge anche l’arrivo di Malagrida dalla Sampdoria, le alternative non mancano. Considerando che ora, a più di qualche settimana dall’infortunio, è tornato a completa disposizione anche Marchesi. E anche il giovane Leoncini quando è stato chiamato in causa ha sempre risposto presente quasi da veterano. Oggi l’allenamento di rifinitura sul sintetico del ’Neri’ servirà all’allenatore campano per ‘accendere’ la sua soluzione definitiva.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su