Prova di carattere Punto d’oro per il Certaldo

La squadra di Ramerini ferma il Lentigione, in lotta per la promozione. Gozzerini sblocca il risultato, Formato pareggia su rigore .

24 marzo 2024
Prova di carattere Punto d’oro per il Certaldo

Un’azione della sfida tra Lentigione. e Certaldo per il campionato di Serie D

Buona partita del Certaldo che in un campionato così travagliato prende un punto al Lentigione sul sintetico di Sorbolo Mezzani, dopo quello col Ravenna e i tre con San Marino, tutte squadre in lotta per la promozione. Tra Lentigione e Certaldo finisce con il risultato di 1-1, in un pomeriggio in cui il vento ha dato tanto fastidio, a partire dai rinvii dei portieri, terminati quasi tutti in fallo laterale. La partita sarà ricca di episodi, sfociati però in troppi errori da una parte e dall’altra. In ogni caso la squadra toscana è riuscita a reggere l’urto dei locali, proponendo anche un paio di azioni offensive che avrebbero meritato di più. Molto dinamico Akammadu, attenta la difesa.

Al 2’ dai 20 metri Nanni mette di poco sul fondo, al 13’ Gozzerini impegna Rizzuto in una non difficile parata a terra. Al 27’ è Roma dalla distanza a mettere di poco alto sulla traversa. Al 30’ grande occasione per i locali, Nanni serve Formato in profondità, ma Fontanelli esce deciso e respinge in fallo laterale. Al 33’ è pericoloso Gozzerini, ma Capiluppi respinge. Al 38’ c’è un tentativo di Bernardini, ma Rizzuto para ancora facile a terra.

Al 43’ le prove del gol: Capiluppi sbaglia il retropassaggio di testa, sulla palla va Akammadu che solo davanti al portiere alza il pallonetto sulla traversa. Un’occasione davvero incredibile che trova vendetta solo due minuti dopo. Al 45’ passano infatti gli ospiti: rimessa laterale dalla sinistra, Barducci serve Gozzerini tutto solo in mezzo all’area e il forte diagonale a mezza altezza è una sentenza: 1-0.

Si tratta di un vantaggio tutto sommato meritato, anche perché il Lentigione dà l’impressione di giocare sotto ritmo su un fondo sintetico e pure di dimensioni ridotte.

Nel secondo tempo il Certaldo si chiude nel fortino, ma il Lentigione sbaglia ogni tiro (Nanni, Montipò, Formato) sino al 20’. La bordata è di Nanni, Fontanelli non blocca, Formato gli ruba il tempo, ma il portiere toscano lo aggancia in piena area e lo atterra. L’arbitro indica il dischetto e assegna il rigore al Lentigione. Dal dischetto realizza Formato con grande sicurezza. Poi ancora tanti tiri sbagliati, con Gozzerini che si fa parare da Rizzuto un diagonale poco convinto. Al 34’ il Certaldo rischia di capitolare, ma al 34’ Montipò in mezza rovesciata all’interno dell’area colpisce la traversa. Al 42’ ci prova ancora il Certaldo ormai stremato, al termine di un’azione dalla destra: il tiro finale di Di Leo, che sarebbe stato davvero pericoloso, viene deviato in angolo da un difensore locale.

Claudio Lavaggi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su