Rata verso il rush finale: "È un’altra Maceratese"

Tortelli sulle ultime quattro gare: "Le recenti prestazioni mi fanno ben sperare"

27 marzo 2024
Rata verso il rush finale: "È un’altra Maceratese"

Paolo Tortelli è sulla via del recupero e confida di essere pronto per Castelfidardo

"Sto lavorando sodo per essere a disposizione del match a Castelfidardo". Paolo Tortelli, centrocampista della Maceratese, vuole essere protagonista del rush finale in cui i biancorossi vogliono tagliare il traguardo dei playoff. Il 7 aprile ci sarà a Castelfidardo la prima tappa di questo percorso per la formazione di Pieralvise Ruani in uno scontro diretto contro un avversario che ha 3 punti in più e occupa l’ultimo posto a disposizione per i playoff. "Sono rimaste quattro gare – osserva il giocatore – e la prima è contro l’avversario peggiore perché il Castelfidardo è una formazione forte, ha ritmo, ha messo in difficoltà tante altre realtà e a noi nel match di andata". Dovrà quindi essere una Maceratese attenta. "Abbiamo tanta rabbia per l’immeritata sconfitta interna con il Montefano arrivata dopo un’ottima pretazione. Ecco, dovremo trasformare quella rabbia in energia". Ma si dovrà prestare attenzione agli avversari che all’Helvia Recina hanno destato un’ottima impressione. "Ma noi siamo una squadra diversa nell’ultimo periodo, quanto visto nell’ultima fase mi fa ben sperare. Noi, come minimo, dovremo imprimere lo stesso ritmo degli avversari, ma se dovessimo abbassarlo saranno problemi". Per Tortelli è un’altra Maceratese. "Adesso andiamo sempre uomo contro uomo e sul piano tattico ciò ci agevola perché più consono alle caratteristiche della rosa e così si è alzato il livello delle prestazioni". Mancano quattro gare e la pressione è considerevole. "C’è, del resto – osserva Tortelli – giochiamo in una piazza importante, che ha fame di calcio e di risultati. Penso che a questo punto della stagione siamo oramai abituati a convivere con le alte aspettative, del resto nell’ultimo periodo abbiamo fatto buone prestazioni quando in alcuni match fondamentali la pressione era molto alta. Abbiamo in noi tanta rabbia dopo la sconfitta interna con il Montefano e questa rabbia dovrà darci un qualcosa in più". A Castelfidardo la Maceratese non avrà per squalifica Gagliardini, Luciani, Strano e Mancini. "È un peccato, però abbiamo una rosa ampia e di valore".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su