Recanatese senza tecnico

L’allenatore Filippi aveva fatto capire di non tornare in caso di retrocessione

13 giugno 2024
Recanatese senza tecnico

Recanatese senza tecnico

Il morale, inutile nasconderlo, è quasi sotto ai tacchi e comunque ai minimi storici in casa Recanatese, dopo aver vissuto invece alcune stagioni ruggenti. Aver perso praticamente tutte le speranze di ripescaggio, dopo una vorticosa alternanza tra voci ed indiscrezioni ed il clamoroso "affaire" Ancona, non può non avere ripercussioni, ma occorre ripartire pur se ci sarebbe la tentazione di ridimensionare tutto alla luce di vicende non completamente chiare.

A brevissimo i dirigenti si vedranno per fare il punto della situazione e soprattutto per stilare un programma di massima per la Serie "D" che verrà, formalizzando la domanda di iscrizione per la quale si dovrà provvedere tra l’8 ed il 12 luglio con il termine perentorio fissato per le ore 18. Le modalità chiaramente sono profondamente diverse rispetto all’ambito professionistico, basti pensare che la fideiussione, esclusivamente bancaria, dovrà essere di un importo di 31mila euro. Per chi proviene dalla serie "C" ci sono poi ulteriori adempimenti ed in primis l’assolvimento degli emolumenti dovuti ai tesserati, ma qui la dead-line è dilazionata al 21 Agosto.

Probabilmente il primo punto all’Ordine del giorno del prossimo direttivo riguarderà il nome dell’allenatore chiamato a risollevare le sorti dei giallorossi e come anticipato da un pezzo molto difficilmente sarà Giacomo Filippi. Il tecnico siciliano di Partinico aveva lasciato intendere che non sarebbe tornato in Continente in caso di retrocessione anche se comunque, nonostante l’amarissimo verdetto, ha lasciato un ricordo per alcuni aspetti, positivo.

Se così fosse la corsa per le "nomination" sarebbe affollatissima perché comunque Recanati era e resta una piazza ambita, con una società solida e soprattutto totalmente affidabile. Relativamente all’organico è prematura ogni considerazione ma possiamo star certi che della rosa della scorsa stagione i "superstiti" saranno pochissimi e forse basteranno le classiche dita di una mano. D’altronde anche come stimoli e motivazioni, quando accadono certi "rovesci" più che opportuno è necessario davvero voltare pagina. Sui big giallorossi si soon catapultate alcune importanti società, il Perugia sta corteggiando il capitano Alessandro Sbaffo e non mancano nemmeno le proposte per Gianluca Carpani, il centrocampista con il vizio del gol.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su