Reggiana, è 1-1 nel derby col Parma: il campionato finisce così

Un gol per tempo ed è pari con i crociati: eurogol di Portanova, al quale risponde Bonny con un rigore; ora il rompete le righe, poi il futuro

di GIUSEPPE MAROTTA -
10 maggio 2024
Reggiana-Parma 1-1 (foto Artioli)

Reggiana-Parma 1-1 (foto Artioli)

Reggio Emilia, 10 maggio 2024 – Finisce con un pareggio il derby tra Reggiana e Parma, che chiude così questo campionato. La Reggiana conclude all’undicesimo posto con 47 punti.

La Reggiana conferma un dato: con le prime sei del campionato ha perso, in dodici partite, solo una volta (in casa col Palermo ad agosto).

Il derby: ben 16.121 gli spettatori, per una cornice di pubblico assolutamente da Serie A. Gran primo tempo granata, col vantaggio firmato al minuto 26 da Portanova con un vero eurogol. Per il numero 90 tunnel e botta terrificante sotto l’incrocio. Pieragnolo, poco prima della pausa, sbaglia un rigore in movimento di destro: palla in curva.

Nella ripresa un po’ meglio il Parma, anche se il pari arriva solo su rigore. Fiamozzi atterra Ansaldi, e dal dischetto è glaciale Bonny.

Ora il romepete le righe, poi il futuro. Di Nesta e Goretti in primis.

Il tabellino

REGGIANA-PARMA 1-1

REGGIANA (3-4-2-1): Satalino; Libutti, Romagna (1’st Szyminski), Marcandalli; Fiamozzi, Kabashi (27’st Cigarini), Bianco, Pieragnolo; Portanova (40’st Vido), Melegoni (25’st Varela); Pettinari (25’st Vergara). A disp.: Sposito, Bardi, Reinhart, Okwonkwo, Blanco, Antiste, Pajac. All.: Rubinacci (Nesta squalificato) PARMA (4-2-3-1): Corvi; Coulibaly, Del Prato, Valenti, Ansaldi; Cyprien (10’st Bernabè), Sohm; Partipilo (10’st Man), Bonny (38’st Charpentier), Camara (19’st Mihaila); Colak (10’st Hernani). A disp.: Chichizola, Turk, Estevez, Begic, Hainaut, Circati, Di Chiara. All.: Pecchia Arbitro: Ghersini di Genova (Lombardo e Miniutti; IV ufficiale Rispoli; Var Maggioni, Avar Di Vuolo). Reti: Portanova (R) al 26’pt, Bonny (P) su rig. al 16’st. Note: spettatori 16.121 per un incasso lordo di 224.399,67 euro. Ammoniti: Cyprien, Kabashi, Fiamozzi, Del Prato, Cigarini, Vergara. Angoli: 4-3. Recuperi: 1’ e 5’. Prima del fischio d'inizio osservato un minuto di raccoglimento per la tragedia di Casteldaccia.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su