Rimini, buone notizie per Troise. Riecco Gigli, Lepri e Cernigoi

Per la gara di sabato al Del Conero, restano in forse soltanto Marchesi e Capanni. Ancora out Oddi

di DONATELLA FILIPPI -
21 febbraio 2024
Rimini, buone notizie per Troise. Riecco Gigli, Lepri e  Cernigoi

L’attaccante Iacopo Cernigoi

Il momento è favorevole in campo, ma anche in infermeria. Sei punti nelle ultime due gare e un inizio di settimana, quella che porta alla sfida di sabato in casa dell’Ancona, che riconsegna al tecnico del Rimini, Emanuele Troise, più di qualche pedina importante. Iacopo Cernigoi ieri alla ripresa degli allenamenti si è allenato regolarmente con i compagni, buttandosi definitivamente alle spalle il guaio muscolare che nelle ultime settimane lo ha costretto ai box. Una notizia non da poco per l’allenatore dei biancorossi che ritrova, così, una maggiore abbondanza in attacco. Soprattutto dal punto di vista delle soluzioni da adottare in una gara tanto spinosa come quella nelle Marche. E in vista di una decina di giorni con impegni ravvicinati costanti. Ma non è finita. Perché, dopo il lavoro differenziato della giornata di ieri sul sintetico del ’Neri’, oggi torneranno regolarmente in gruppo anche Gigli e Lepri. Il primo è stato costretto domenica scorsa a saltare la gara contro il Pontedera a causa di un fastidio muscolare e il secondo, proprio con il Pontedera, ha alzato bandiera bianca in anticipo per un fastidio fisico. Entrambi hanno recupero nel giro di pochissimi giorni donando, così, a mister Troise una difesa al gran completo, o quasi, per il tour de force di fine febbraio e di inizio marzo.

Sbirciando ancora all’interno dell’infermeria, avranno bisogno ancora di qualche giorno di lavoro specifico Marchesi, Capanni e anche Oddi. Lavoro differenziato per tutti nella giornata di ieri, in attesa di potersi finalmente liberare dagli acciacchi. Quasi al completo, ora non mancheranno le alternative a Troise che potrà, così, sperimentare meno nella parte finale di questo campionato nel quale l’obiettivo primario, con la zona calda della classifica ora più lontana, da fissare verso la zona playoff. Un’abbondanza di alternative che al tecnico del Rimini sarà utile anche pensando alla Coppa Italia e al turno infrasettimanale di inizio marzo che verrà la settimana dopo la semifinale di ritorno di coppa in casa del Catania. Insomma, c’è da pensare che ci sarà spazio per tutti dosando energie mentali e fisiche. Ma il primo passo da compiere non riguarda ancora la coppa. I novanta minuti di sabato ad Ancona saranno fondamentali per tenere alla larghissima la zona playout tenendo a debita distanza una diretta concorrente delusa, ma non di certo sprovveduta.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su