Serie D. Macrì: "Primo gol e tanta emozione»

Davide Macrì segna il suo primo gol stagionale per il Follonica Gavorrano, pareggiando contro il Figline. Dopo tante panchine, il trequartista romano si dimostra determinante per la squadra, contribuendo al risultato finale. La sua prestazione è stata fondamentale per il proseguimento della stagione.

30 marzo 2024
Macrì: "Primo gol e tanta emozione"

Davide Macrì segna il suo primo gol stagionale per il Follonica Gavorrano, pareggiando contro il Figline. Dopo tante panchine, il trequartista romano si dimostra determinante per la squadra, contribuendo al risultato finale. La sua prestazione è stata fondamentale per il proseguimento della stagione.

Primo gol in stagione dopo tanta, forse troppa, panchina. Davide Macrì (nella foto) ha tolto le castagne dal fuoco al Follonica Gavorrano nella difficile sfida interna contro il Figline, poi pareggiata 1-1. Il trequartista romano, arrivato a gennaio dal mercato di riparazione, ha trovato finalmente il suo primo gol in questa campionato. Un gol ed un assist per un giocatore di qualità, sempre a disposizione, che però finora aveva giocato solamente una volta da titolare, entrando spesso a gara in corso. Dopo 36 minuti giocati nelle ultime cinque partite Macrì aveva voglia di togliersi qualche sassolino dalla scarpa ed il sinistro vincente contro il Figline è stato uno di quei momenti che possono essere decisivi per il continuo della stagione.

"Il gol è stata un’emozione grande anche perché è un periodo in cui ho giocato poco – spiega il trequartista del Follonica Gavorrano –. La squadra mi è sempre stata vicina, tutti erano contenti per me. E’ stata un’emozione indescrivibile. E’ arrivata questa palla da Pino, è stato un contrasto e io ho visto la palla e dovevo tirare".

Entrato nella ripresa per provare a riprendere l’incontro, Macrì si è fatto trovare pronto, segnando il gol del pari e calciando poi il corner che ha portato alla traversa di Ampollini.

"Sono entrato per aiutare la squadra. Non è andata benissimo perché non siamo riusciti a vincere – conclude Macrì –, però abbiamo lottato fino alla fine. E questo è l’importante. La squadra avversaria era molto chiusa, serviva qualità tra le linee, sia io che Modic abbiamo portato qualità. Ma anche la voglia di tutti ha fatto la differenza. Abbiamo trovato il pareggio e sfiorato la vittoria con la traversa. Ora ricarichiamo le pile".

Adesso infatti ci sarà la pausa pasquale con i minerari che torneranno ad allenarsi martedì dopo aver un po’ staccato la spina.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su