Serie D: sfide delicate per le formazioni bolognesi. Progresso-Mezzolara: è derby. Il Corticella è ospite del Prato

Ultima giornata di andata del campionato di serie D: derby salvezza tra Progresso e Mezzolara, sfida tra Prato e Corticella, terza in classifica. Il Corticella cerca di strappare un risultato positivo dal difficile campo del Prato.

di NICOLA BALDINI -
20 dicembre 2023
Progresso-Mezzolara: è derby. Il Corticella è ospite del Prato
Progresso-Mezzolara: è derby. Il Corticella è ospite del Prato

Ultima fatica del 2023 per le tre formazioni bolognesi che partecipano al campionato di serie D. Oggi, alle 14,30, è in programma il turno infrasettimanale prenatalizio che, in questa stagione, coincide con la diciassettesima e ultima giornata di andata.

Match clou di giornata, per quanto riguarda il movimento dilettantistico bolognese, è il derby salvezza tra Progresso e Mezzolara. Non meno interessante è però la sfida tra Prato e Corticella.

Partendo dal derby, al ‘Clara Weisz’ di Castel Maggiore, pur trattandosi di un giorno feriale, è atteso il pubblico delle grandi occasioni visto che, fatta eccezione per un anticipo di Eccellenza, la serie D è l’unica categoria a scendere in campo oggi.

La sfida tra i rossoblù di Castel Maggiore e i biancazzurri di Budrio è di quelle che valgono doppio vista la situazione di classifica: il team di Matteo Vullo è quartultimo a quota 16 mentre la band di Romulo Togni occupa il terzultimo posto a 12.

Dopo un inizio sottotono anche dovuto al fatto di essere stato ripescato all’ultimo, il Progresso ha vissuto un momento magico con sette punti in tre partite (generati dalle vittorie contro le più quotate Corticella e Carpi e dal pareggio in casa della capolista Ravenna), ma, dopo questo ruolino positivo, sono arrivate due sconfitte consecutive contro Aglianese e Sammaurese.

Non se la passa meglio il Mezzolara che, dopo aver esonerato Michele Nesi e affidato la panchina a Togni, ha raccolto un solo punto in tre partite.

Il Togni-bis sembrava essere partito con il piede giusto visto il pari con l’Aglianese mentre nelle due settimane successive sono arrivati due ko contro Sammaurese e Forlì.

Occorre però ammettere che quello di tre giorni fa contro i ‘galletti’ forlivesi è stato influenzato da discutibilissime decisioni arbitrali.

Le note liete, in terra bolognese, le sta regalando il Corticella che, dopo aver vinto i playoff nella scorsa stagione, sembra aver ripreso da dove aveva lasciato. Il team di Alessandro Miramari (nella foto) è terzo, a parimerito col Forlì, e ad appena cinque lunghezze dalla capolista Ravenna.

Reduce dal pareggio a reti bianche con la Pistoiese dovuto anche all’inferiorità numerica di oltre 60 minuti, il Corticella cercherà di strappare un risultato positivo dal difficile terreno di gioco del Prato.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su