Sestese-Lebowski: show. Che febbre per la supergara

Cresce l’attesa per una sfida che domani mette di fronte due realtà ai vertici

27 gennaio 2024
Sestese-Lebowski: show. Che febbre per la supergara
Sestese-Lebowski: show. Che febbre per la supergara

Un’attesa così non si respirava da tempo. Domenica la 3ª di ritorno mette sul piatto della bilancia Sestese-Lebowski. Una sfida che arriva al momento giusto con le due squadre in splendida forma: la Sestese è capolista con il San Miniato Basso; il Lebowski dopo il successo contro il Castiglioncello, mercoledì in Coppa Italia si è ripetuto contro il Belvedere, spalancando le porte alla semifinale. A rendere ancora più attraente questa sfida sono le qualità del Lebowski che all’andata è stato il primo a superare la Sestese di Polloni. "Se la Sestese vuole continuare a stare in testa – precisa proprio il tecnico Fabrizio Polloni – ha l’obbligo di superare l’ostacolo. Sarà una sfida molto impegnativa. Il Lebowski che con l’arrivo dell’allenatore Miliani ha ingranato la marcia giusta come dimostrano gli ultimi risultati è una squadra quadrata e solida". Le individualità ci sono, ma la caratteristica principale è un’altra: "E’ tutto il collettivo che è tornato a girare al massimo, con diversi buoni giocatori; in particolare Calbi, un attaccante imprevedibile che ci fece gol".

L’altra capolista San Miniato Basso avrà un turno facile… "Noi andiamo in campo sempre con la solita concentrazione per ottenere il massimo dei punti. Se la Sestese vuole restare in alto, l’obiettivo è la vittoria. Non possiamo sbagliare: il campionato sta entrando nel vivo della lotta; guai a commettere errori".

Giovanni Puleri

Continua a leggere tutte le notizie di sport su