Simioni protagonista della ‘nuova’ Rinascita: "Ora la squadra gioca con lo spirito giusto"

Il lungo in luce contro Agrigento: "Vogliamo provare a vincere ogni gara, in questa fase i punti sono fondamentali"

13 febbraio 2024
Simioni protagonista della ‘nuova’ Rinascita: "Ora la squadra gioca con lo spirito giusto"
Simioni protagonista della ‘nuova’ Rinascita: "Ora la squadra gioca con lo spirito giusto"

C’è un Alessandro Simioni formato deluxe nella vittoria di RivieraBanca su Agrigento. La fase a orologio è cominciata nella maniera migliore per Rbr, che col suo centro ha annichilito il pari ruolo avversario Polakovich, peraltro un americano che è anche miglior rimbalzista di tutta la A2. Simioni è stato inarrestabile all’inizio e continuo nella prosecuzione del match, con un rendimento e un’efficacia davvero lontana a quella di inizio campionato. In totale 14 punti con 5/8 da due, 1/2 da tre e 1/1 dalla lunetta. "È stata una partita in cui abbiamo avuto l’approccio giusto – racconta proprio Simioni –. L’abbiamo instradata dove volevamo, poi in alcuni momenti abbiamo anche fatto fatica contro la zona, ma siamo rimasti sempre in controllo. Una gara a punteggio più basso rispetto a quello a cui siamo abituati. Bravi nel quarto periodo a reagire al loro rientro a -5 e a ricacciarli indietro. Una buona partita, siamo contenti".

Simioni è stato presente, vivo, reattivo ed efficace in area. Nella tonnara, in piena zona di lotta. Nel traffico dell’ora di punta. Poi è arrivato anche quell’1/2 da tre, ma dopo. "Il coach, da quando è arrivato, non mi sta assolutamente negando la possibilità di restare fuori – prosegue il lungo biancorosso –, però vuole che il mio gioco principalmente sia interno. Quindi molto vicino a canestro, andando sempre verso il ferro sulle conclusioni. Mi sto impegnando in questo e quando sono a disposizione dei tiri da fuori me li prendo con normalità". In definitiva, quello che richiede il gioco in un determinato momento. La versatilità dell’arsenale offensivo è ampia e la capacità di saper incidere in ogni aspetto del gioco è uno delle note più positive di questo momento. Il primo impatto col girone verde è stato positivo. Un segnale di normalità o una conferma delle diverse forze dei due raggruppamenti, come mostrato anche da alcuni risultati a sorpresa? "Lo vedremo. Di sicuro Agrigento, che lotta per la salvezza, si è dimostrato un osso duro. È un bel campionato e penso che regnerà l’equilibrio. Le prime della classe del verde che affronteremo in trasferta? Abbiamo passato alcuni periodi difficili quest’anno e in questo momento non vogliamo affrontare nessuna partita con lo spirito sbagliato. Vogliamo provare a portare a casa ogni gara. In questa fase i due punti sono fondamentali, non c’è nessuna squadra che ti lascia campo libero facilmente".

Loriano Zannoni

Continua a leggere tutte le notizie di sport su