Solo un punto Prato, a vincere è la delusione

Nello scontro diretto per la salvezza un pareggio che lascia l’amaro in bocca. Lo striscione dei tifosi indirizzato a Commini: "Vattene"

22 gennaio 2024
Solo un punto Prato, a vincere è la delusione
Solo un punto Prato, a vincere è la delusione

Prato

0

Mezzolara

0

PRATO (3-5-2): Ricco; Angeli, Diana, Bonetti (78’ Carlesi); Stickler, Sadek (67’ Preci), Trovade, Gemignani (78’ Gargiulo), Limberti (89’ Agrello); Sowe (74’ D’Agostino), Moreo. All. Ridolfi.

MEZZOLARA (3-4-1-2): Malagoli; De Meio, Cestaro, Dominici; Andolina (66’ Fini), Muro, Cavazza, Chelli; Alessandrini; Alessandrini, Bovo (86’ Landi); Tzvetkov (80’ Benedettini). All. Lega.

Abritro: Isoardi di Cuneo.

Solo un pareggio per il Prato nello scontro diretto salvezza contro il Mezzolara. Con questo punto i pratesi salgono a quota 24, ma restano invischiati in piena lotta per evitare i play out. Pronti-via e appare subito uno striscione di contestazione, con scritto "vattene", nei confronti del patron biancazzurro Stefano Commini. Nel primo tempo i padroni di casa mantengono fin da subito una certa supremazia territoriale. Al 10’ Malagoli risponde d’istinto mantenendo inviolata la porta ospite e neutralizzando il colpo di testa di Sadek. Al 17’ ci prova Trovade con una bella azione personale, ma la conclusione finisce alta di poco sopra la traversa. AL 29’ anche il giovane Limberti cerca gloria personale con un bel tiro dalla distanza che finisce di poco a lato.

Il Mezzolara bada più che altro a difendersi con ordine, ma in alcune folate non disdegna di provare a impensierire la retroguardia di casa. Al 35’ ci prova Bovo con un tiro dal limite che non trova lo specchio. Lo stesso fa poco dopo al volo, con mira errata, Andolina. Il primo tempo quindi si chiude con il risultato bloccato sullo 0-0. Biancazzurri più manovrieri e padroni del campo, ma mai in grado di trovare il giusto guizzo per provare a far male ad un Mezzolara ben arroccato in difesa e pronto a pungere ogni volta che si riversa nella metà campo avversaria. Nella ripresa al 47’ ancora Prato pericoloso sugli sviluppi di un calcio di punizione da trequarti campo: Gemignani scodella in area, palla messa al centro al volo da Stickler per il colpo di testa di Moreo, debole e centrale fra le braccia di Malagoli. Al 52’ fuga sulla sinistra di Sowe, che poi appoggia al limite per Moreo: controllo, finta e tiro a giro diretto all’incrocio, sul quale è provvidenziale il tuffo di Malagoli. Sugli sviluppi del corner seguente Angeli di testa chiama ancora all’intervento l’attento portiere ospite, che risponde sempre presente.

Al 64’ Sadek con un bel cross pesca ancora Moreo a centro area ma l’attaccante biancazzurro in spaccata non fa male al Mezzolara. Al 76’ si rivede in avanti la formazione ospite sugli sviluppi di un calcio di punizione laterale che porta al tiro al volo dal limite Muro, con palla alta sopra la traversa. Al 91’ Trovade ci prova direttamente su calcio di punizione, ma il solito Malagoli è attento e devia in tuffo. L. M.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su