Sospesa la vendita dei tagliandi. Acquistati dai tifosi dorici i biglietti per il settore dei locali

Il club giallorosso ha deciso che è possibile acquistare l’ingresso nella sede del club con il documento d’identità.

21 marzo 2024
Acquistati dai tifosi dorici i biglietti per il settore dei locali

I tifosi dell’Ancona nello spazio loro riservato allo stadio Tubaldi, la foto si riferisce al derby della passata stagione (foto Calavita)

La Recanatese ha comunicato di avere chiuso la vendita dei biglietti per la gara Recanatese-Ancona in programma alle 17.30 di sabato. "La decisione – si legge nella nota diramata dalla società giallorossa – è maturata dopo avere riscontrato che alcuni hanno aggirato il dispositivo dell’Osservatorio nazionale che vietava l’acquisto di tagliandi nel settore locali dello stadio Tubaldi ai residenti nella provincia di Ancona. Per tutelare l’incolumità dei propri tifosi, l’ordine pubblico e la propria posizione di fronte alle autorità, la società ha così convenuto di chiudere la vendita al pubblico nei canali vivaticket.it e nei rivenditori ufficiali, fatta salva la possibilità di acquistare i tagliandi nella sede della Recanatese, previa visione del documento d’identità che accerti la residenza dell’acquirente".

Sabato al Tubaldi si giocherà una gara molto importante, una partita che mette in palio punti pesanti in chiave salvezza. A ciò si aggiunga che la trasferta è molto vicina e che l’Ancona può vantare su un rilevante seguito di supporter. Il fatto che i 500 biglietti riservati ai tifosi dorici siano stati polverizzati nel giro di mezz’ora o poco più sta a significare quanto interesse ci sia sulla partita. E così qualcuno ha pensato di potere aggirare la norma acquistando un biglietto per un altro settore dello stadio recanatese.

"Inoltre – si legge nel comunicato diramato dalla Recanatese – sono al vaglio delle autorità competenti, per le relative verifiche, gli acquisti già effettuati, ricordando che aver disatteso la determina dell’Osservatorio nazionale comporta reato e rischio di querela. Per tutti coloro che abbiano effettuato l’acquisto in maniera non lecita, vi è la possibilità di richiedere il rimborso del tagliando sul circuito vivaticket".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su