Squadra sotto processo. Grifone, delusione alta

Difesa di burro, poche idee di gioco, i "big" sotto tono. Aspettative disattese

30 marzo 2024
Squadra sotto processo. Grifone, delusione alta

Musi lunghi tra i giocatori dopo la brutta gara con il Ponsacco Ma il primo esame di coscienza deve essere il loro

Non è questa la squadra che può avere ancora speranze di vincere il campionato. E, soprattutto, non è questo il rendimento che società e tifosi si attendevano dai giocatori che avrebbero dovuto avere un peso specifico determinante sulla stagione. O forse lo hanno avuto, ma in negativo.

Il Grosseto continua a sprecare occasioni per agganciare la vetta, dimostrando fragilità difensiva e pochezza di idee anche contro avversari oggettivamente modesti. Quindici pareggi su 29 gare (molti dei quali ottenuti in rimonta e altri "regalati" dopo esser stati in vantaggio, tipo quello di domenica) sono lo specchio del rendimento generale. E sarebbe un insulto alla ragione cercare alibi negli errori arbitrali: basti pensare al comportamento dei biancorossi nei due confronti con Cenaia e Mobilieri Ponsacco, le ultime due squadre della classifica.

La verità è che ora il Grosseto deve stare addirittura attento a non uscire dalla zona playoff perchè quando mancano 5 gare al termine tutto può ancora succedere, soprattutto in chiave negativa. La prestazione offerta contro i pisani ha messo il timbro sulla disfatta biancorossa dove sono stati commessi numerosi errori sia da parte del tecnico Malotti (la difesa a tre non si può improvvisare nè si può costringere un giocare come Cretella a cambiare pelle) sia da parte dei giocatori biancorossi incapaci nel gestire la gara.

Paolo Pighini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su