Trestina, prova di forza. Il Livorno esce sconfitto

Decide la sfida un colpo di testa di Contucci su un corner battuto da Belli. Altotiberini padroni del campo: per Ciampelli quarta vittoria consecutiva.

18 dicembre 2023
Trestina, prova di forza. Il Livorno esce sconfitto
Trestina, prova di forza. Il Livorno esce sconfitto

TRESTINA

1

LIVORNO

0

TRESTINA (4-3-3): Fiorenza 7; Irione 6,5, Contucci 7,5, Sensi 7, Dottori 6; Menghi 7 (44’ s.t. Soldani s.v.), Conti 6,5, Marietti 6 (39’ s.t. Bucci s.v.); Omohonria 7, Tascini 7,5, Belli 7. All. Ciampelli 7,5

LIVORNO (4-4-2): Albieri 6; Camara 6,5 (10’ s.t. Fancelli 6), Ronchi 6,5, Bassini 6, Coriano 6,5 (18’ s.t. Brisciani 6); Sabattini 6,5, Mutton 6 (10’ s.t. Menga 6), Luci 6,5, Nardi 7; Cesarini 6, Cori 5,5 (18’ s.t. Luis Henrique 7). All. Favarin 6

Arbitro: Eremitaggio di Ancona 7

Marcatore: 30’ p.t. Contucci

CITTÀ DI CASTELLO - Prova di forza del Trestina, che al "Bernicchi" supera il Livorno e centra una vittoria (la 4^ consecutiva) che è il frutto di ottime prestazioni individuali (Contucci e Tascini su tutti) ma soprattutto rende merito ad una superba prova collettiva. Altotiberini senza l’infortunato Farneti e con il febbricitante Di Nolfo in panchina che adottano il consueto 4-3-3, toscani privi degli squalificati Bellini, Tamasa, Giordani, Brenna, Carcani e dell’infortunato Curcio che si propongono con il 4-4-2. In avvio di gara (2’) l’unica occasione dei labronici nel primo tempo: rinvio di Fiorenza, intercetta Nardi che da metà campo tenta l’eurogol, palla alta. Alla mezz’ora Contucci firma il gol decisivo con un colpo di testa su corner di Belli. I locali potrebbero raddoppiare al 34’ ma Coriano riesce ad intercettare il tiro di Omohonria. Nella prima metà del secondo tempo il Trestina controlla con autorità il match ed il Livorno va al tiro solo al 23’: tiro cross di Cori respinto da Fiorenza e conclusione fuori di Luci. I padroni di casa non concedono campo ai rivali, vanno alla conclusione al 32’ con Omohonria e sprecano al 35’ con Marietti che appostato sul dischetto del rigore fallisce il controllo su assist di Tascini. Solo al 37’ il Livorno riesce a rendersi pericoloso con un colpo di testa di Luis Henrique, ma Fiorenza si supera e salva in corner. L’ultimo brivido al 48’: Menghi salva sulla linea.

Paolo Cocchieri

Continua a leggere tutte le notizie di sport su